Film Africani

divider image

Venezia 72 – À peine j’ouvre les yeux (2015)


À peine j'ouvre les yeux (2015)

“Considerami morta.” Della primavera araba della Tunisia sappiamo tutto. Era il 17 dicembre del 2010, il povero Mohammed Bouazizi si diede fuoco dopo essere stato picchiato dai poliziotti per aver venduto verdura senza permesso. Il cinema si è gettato all’impazzata sull’argomento. La regista Leyla Bouzid ci racconta la frenesia dei cineasti: “Tante persone all’epoca si […]

Continua


divider image

Venezia 72 – Madame Courage (2015)


Madame Courage (2015)

“Non sono tuo fratello.” Nel periodo delle varie inutili primavere arabe, l’Algeria ne rimase fuori, salvo alcune proteste senza grandi eventi. I motivi potrebbero essere diversi, sicuramente i cospiratori esterni – che agirono in maniera massiccia in Egitto e Tunisia – avevano interesse a mantenere l’attuale governo. La situazione economica è critica, ma migliore rispetto […]

Continua


divider image

Bangkok 12: Timbuktu (2014)


Timbuktu (2014)

“Where is God in all this?” Timbuktu, città ricca di storia e di cultura – patrimonio dell’umanità dell’Unesco – fu conquista nel 2010 dagli jihadisti musulmani del Mali. Durante l’occupazione imposero regole rigide, le quali furono disarmanti per gli abitanti. Solo l’intervento dei francesi cambiò la situazione, la quale, però, rimane incerta e indecisa. Il […]

Continua


divider image

Difret (2014)


Difret (2014)

Viene dall’Africa questo piccolo capolavoro. Difret è infatti un film etiope del 2014 scritto e diretto da Zeresenay Berhane Mehari. Il film è stato coprodotto da Angelina Jolie il cui nome è servito anche da trampolino di lancio per i Paesi occidentali. Il racconto è tratto dalla vera storia della giovane Aberash Bekele che fu […]

Continua


divider image

Timbuktu (2014)


Timbuktu (2014)

 Così avviene ancora oggi nei Paesi di lingua e cultura araba. Quando si ergono alte le voci razziste contro un popolo innocente, generalizzando le responsabilità di una jihad che impone divieti anche dove i libri sacri non li impongono, sostituendo l’uomo al divino, nasce la necessità di fare luce sulle differenze di cultura tra i […]

Continua


divider image

Marc Scialom – Lettre a la prison/Le chien (1969)


SCIALOM_Marc_1969_Lettrealaprison_0_poster

Marc Shalom girò questo film nel 1969 e lo montò nel 1970, ma non venne mai distribuito nelle sale. Caduto nel dimenticatoio venne riscoperto dalla sorella dell’artista nel 2005, restaurato a Bologna e riportato agli onori del grande schermo dove fu premiato, a Marsiglia nel 2008, al Festival internazionale del documentario. Girato con pochissimi mezzi […]

Continua


divider image

Bambole d’argilla – Poupées d’argile (2002)


Bambole d’argilla - Poupées d'argile (2002)

“Velocita, silenzio e occhi bassi.” Nella Tunisia prima della rivoluzione la vita non facile, e ovviamente le donne sono la parte più debole. A raccontarci dei loro drammi, delle loro difficoltà è il regista Nouri Bouzid nel film Bambole d’argilla – Poupées d’Argile. Nel 2002 ci racconta il mercato delle donne di servizio per le […]

Continua


divider image

Venezia 70 – Abdellah Taia -Salvation army /L’armée du salut (2013)


Salvation army - L'armée du salut (2013)

“Non si dorme a stomaco vuoto.” Abdellah Taïa ha scritto L’esercito della salvezza nel 2006. Il libro è un romanzo di formazione di un ragazzo marocchino, diviso e intrecciato fra due periodi della vita di Abdellah: l’infanzia in Marocco e il periodo degli studi universitari a Ginevra. Due tempi diversi, due paesi diversi, due culture […]

Continua


divider image

Venezia 70 – Es-stouh/Les Terrasses (2013)


Es-stouh/Les Terrasses (2013)

“Un festival fasullo e una stampa fasulla.” Il ṣalāt è la preghiera rituale e canonica dei bravi mussulmani. I tempi stabiliti per le cinque preghiere sono: all’alba, poco prima del sorgere del sole, (ṣalāt-aṣ–ṣubḥ o al-faǧr); a mezzogiorno (ṣalātaẓ–ẓuhr); il pomeriggio, quando il sole comincia a calare, verso le tre (ṣalāt al-ʿaṣr); al tramonto, appena […]

Continua


divider image

Vado a scuola (2013)


Vado a scuola (2013)

Vado a scuola è un documentario che racconta di 4 bambini dagli 11 ai 13 anni, in quattro diverse parti del mondo, che per andare a scuola devono percorrere lunghe e faticose distanze. L’intento è sicuramente buono, mette a confronto società arcaiche che hanno il desiderio di riscattarsi per un futuro migliore con il presente […]

Continua


divider image


bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.