À bout portant (2010)

08/11/2011 by Luca
2010, Azione, Crimine, Film Europei, Francia, Fred Cavayé, Thriller divider image
A bout portant (2010)

Samuel Pierret (Gilles Lellouche) è aiuto infermiere in un ospedale parigino, sposato con la bella Nadia (Elena Anaya), incinta di sette mesi e mezzo. Il loro idillio prenatale va in frantumi quando viene ricoverato un uomo dall’identità sconosciuta. È Hugo Sartet (Roschdy Zem), un noto criminale, che è stato investito da un’auto e gravemente ferito durante l’inseguimento ad alta velocità che dà inizio al film.

È in coma nel letto d’ospedale quando un uomo si intrufola nella sua stanza e stacca il respiratore. Samuel scopre il tentato omicidio appena in tempo per salvare Sartet, ma il giorno dopo due teppisti penetrano in casa sua, lo picchiano e rapiscono la moglie. Quando rinviene riceve una telefonata che lo avverte che sua moglie morirà se Sartet non verrà rilasciato dall’ospedale in poche ore.

Nel disperato tentativo di salvare Nadia, Samuel fa fuggire Sartet e diventa lui stesso un fuggitivo. La polizia gli dà la caccia e a complicare le cose c’è una guerra territoriale tra i comandanti di polizia Werner (Gérard Lanvin) e Fabre (Mireille Perrier), in cui la distinzione tra guardia e ladro è piuttosto evanescente.

À bout portant è il secondo film di Fred Cavayè, dopo il fortunato esordio di Pour elle (qui la recensione) che è stato poi oggetto di remake con The next three days con Russell Crowe. Tematicamente è simile al precedente, avendo in comune  un marito devoto che si avventura fuori della legge per salvare la moglie, in un caso ingiustamente in carcere, nell’altro nelle mani di una banda di criminali.

Il ritmo si mantiene volutamente sostenuto per tutta la durata, con giusto un paio di pause per prendere fiato e si passa sopra a qualche sbavatura della trama. Point Blank (il titolo inglese) è una scarica di adrenalina, non un capolavoro di genere, ma sicuramente una buona prova di regia, anche se permangono le carenze in fase di sceneggiatura (scritta dallo stesso regista) viste nel primo lavoro: si fa fatica ad immaginare un uomo tranquillo a reagire prontamente a situazioni di violenza a cui non è sicuramente abituato.

Voto: 

IMDbMymoviesOpensubtitles




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.