Apache (2013)

28/08/2013 by Renato Volpone
2013, Drammatico, Film Europei, Francia, Recensioni divider image
Apache (2013)

Nessuna pietà per le nuove generazioni. Questo Apache racconta di un gruppo di ragazzi che, guidati da quello di loro che ci lavora facendo le pulizie, entrano di notte in una villa in Corsica dove ancora non sono arrivati i proprietari in vacanza e improvvisano un festino. Al termine della notte, dopo aver lasciato ampie tracce del loro passaggio, se ne vanno portandosi appresso alcuni oggetti banali e due fucili. Ciò scatenerà le ire di un piccolo boss locale che, chiamato in causa dalla padrona di casa, si metterà sulle loro tracce.

Fin qui nulla di speciale, ma la tensione cresce quando i ragazzi cominceranno a guardarsi l’un l’altro con sospetto, non fidandosi più e temendo per la propria incolumità. Il resto è da vedere per trasecolare e rimanerne sbigottiti. La leggerezza dell’essere, la mancanza di obiettivi, l’instabilità sentimentale, tutto affiora in questo film di  Thierry de Peretti che racconta la Corsica di oggi, in un’estate calda e spietata.

Il titolo del film  nasce da un gruppo di musicisti e artisti francesi il cui nome fu scelto quando uno di loro inavvertitamente  urtò un venditore di quotidiani, che esclamò Attention les apaches! utilizzandolo con il significato di “teppisti”. E così, nello stesso modo, dal nulla nascono i banditi, i teppisti. Nessuna pietà per i giovani, nessuna speranza per il futuro.

Voto:3 stelle

IMDbMymovies ♦ Opensubtitles

 




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.