Box office – Incassi weekend del 19-12-2011

19/12/2011 by Luca
Box Office Italiano divider image
  • SHERLOCK HOLMES – GIOCO DI OMBRE

    Regia di: Guy Ritchie. Azione – USA, 2011

    • Incasso weekend 3.470.177
    • Incasso totale 3.470.177
  • IL GATTO CON GLI STIVALI

    Regia di: Chris Miller. Animazione – USA, 2011

    • Incasso weekend 2.267.523
    • Incasso totale 2.270.719
  • FINALMENTE LA FELICITA’

    Regia di: Leonardo Pieraccioni. Commedia – Italia, 2011

    • Incasso weekend 1.653.759
    • Incasso totale € 1.653.759
  • VACANZE DI NATALE A CORTINA

    Regia di: Neri Parenti. Commedia – Italia, 2011

    • Incasso weekend 1.623.292
    • Incasso totale € 1.623.292
  • LE IDI DI MARZO

    Regia di: George Clooney. Drammatico – USA, 2011

    • Incasso weekend € 663.443
    • Incasso totale € 663.443
  • MIDNIGHT IN PARIS

    Regia di: Woody Allen. Commedia – USA, Spagna, 2011

    • Incasso weekend 622.279
    • Incasso totale € 6.654.613
  • IL GIORNO IN PIU’

    Regia di: Massimo Venier. Commedia – Italia, 2011

    • Incasso weekend € 177.366
    • Incasso totale 3.701.819
  • ANCHE SE E’ AMORE NON SI VEDE

    Regia di: Salvatore Ficarra, Valentino Picone. Commedia – Italia, 2011

    • Incasso weekend 100.153
    • Incasso totale 5.816.658
  • THE ARTIST

    Regia di: Aki Kaurismäki. Commedia – Finlandia, Francia, Germania, 2011

    • Incasso weekend € 99.711
    • Incasso totale € 230.228
  • LO SCHIACCIANOCI 3D

    Regia di: Andrei Konchalovsky. Animazione – Gran Bretagna, 2009

    • Incasso weekend 80.677
    • Incasso totale 1.177.455

Torna il nostro commento agli incassi del box-office! Weekend pre-natalizio con uscite importanti e sconvolgimenti di classifica.

Debutta al primo posto il nuovo film di Sherlock Holmes: gioco di ombre con Robert Downey Jr. e Jude Law; niente da dire sul lavoro di Guy Ritchie, spettacolo ben confezionato e attori bravi. Non per forza Gli spettatori italiani apprezzano e lo premiano con quasi 3.5 milioni d’incasso e 6.300 € di media in sala.

Al secondo posto arriva il film d’animazione delle vacanze, ovvero Il gatto con gli stivali, lo spin-off di Shrek. Avendo succhiato il succhiabile con il filone dell’orco, gli animatori della DreamWorks si buttano sul personaggio secondario che più è piaciuto. Sicuramente non un film per tutti ;), ma pare che ai bambini (e non) piaccia parecchio: incasso di quasi 2.3 milioni e media di 4.000 €.

Terzo posto il nuovo film di Pieraccioni, e se ne sentiva la mancanza. Il caro Leonardo ha sparato le sue cartucce con i primi tre film, poi ha avuto una fase discendente che continua tutt’ora, o almeno fino al suo penultimo film. Finalmente la felicità non sembra sulla carta poter cambiare la tendenza, ma ha pur sempre debuttato con una media di 3.300 €; non un esordio con il botto, ma pur sempre meglio del suo successore.

Fuori dal podio debutta IL cinepanettone dell’anno, ovvero Vacanze di Natale a Cortina: un ritorno alle origini per Vanzina e De Sica che tentano di recuperare il non brillante risultato dell’anno passato (oppure è solo mancanza di idee). Il 2011 non è il 1983, e senza il miglior Nicheli e Calà la differenza si sente. Va detto che dal trailer sembra ci sia un tentativo di devolgarizzare leggermente la saga (non ci sono un sacco di attori che fanno del rutto un cavallo di battaglia), ma in ogni caso 1.6 d’incassi è il peggior debutto del decennio. E nel mio piccolo si tratta di un’ottima notizia.

Quinto posto per il miglior film in uscita, almeno secondo le recensioni estere. Le idi di marzo, di e con George Clooney, ha 4 nonination ai Golden Globe (film, regia, sceneggiatura, attore), anche se sulle candidature bisognerebbe fare un discorso a parte. Non un film natalizio leggero, ma un buon film in ottica Oscar. Gli incassi non sono dei migliori, ma i concorrenti e il periodo non agevolano; in ogni caso 2.600 € di media.

Sesto posto per il piccolo capolavoro nel filone dei film di Woody Allen: Midnight in Paris è uno dei migliori film del regista da 20-25 anni a questa parte, e gli incassi lo premiano, superano i 6.6 milioni e mantenendo i 2.160 € di media. Ce ne regalasse uno così all’anno!

Segue Il giorno in più, trasposizione del bestseller di Fabio Volo. Il personaggio o lo si ama o lo si odia, personalmente sono più nella prima parte, quindi i giudizi non sono molto oggettivi; in ogni caso il film è nella parabola discendente da un paio di weekend e, vista la concorrenza, si accontenta degli spiccioli (media 975 €).

Ottavo posto per il film di Ficarra e Picone, Anche se è amore non si vede (il film, s’intende probabilmente), mentre al nono posto scende The artist, esperimento ai giorni nostri di film muto e in bianco e nero per far rivivere la storia di George Valentin, star degli anni ’20-30 del cinema muto appunto. Film sicuramente più per il nostro blog che per il grande pubblico, e se riusciamo vi faremo avere una recensione.

Chiude la top 10 Lo schiaccianoci in 3D, al prossimo lunedì!

 

 

 




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.