Box office – Incassi weekend del 26-09-2011

26/09/2011 by Luca
Box Office Italiano divider image

Ecco il consueto resoconto degli incassi del weekend con relativo commento e consueto ritardo. Tutti i dati sono stati presi dal sito MyMovies.

  • I PUFFI

    Regia di: Raja Gosnell. Animazione – USA, Belgio, 2011

    • Incasso weekend 2.251.312
    • Incasso totale 6.146.111
  • L’ALBA DEL PIANETA DELLE SCIMMIE

    Regia di: Rupert Wyatt. Avventura – USA, 2011

    • Incasso weekend 1.230.595
    • Incasso totale 1.230.595
  • CARNAGE

    Regia di: Roman Polanski. Drammatico – Francia, Germania, Polonia, Spagna, 2011

    • Incasso weekend 612.522
    • Incasso totale € 2.017.682
  • LA PELLE CHE ABITO

    Regia di: Pedro Almodóvar. Drammatico – Spagna, 2011

    • Incasso weekend 557.370
    • Incasso totale € 558.002
  • MA COME FA A FAR TUTTO?

    Regia di: Douglas McGrath. Commedia – USA, 2011

    • Incasso weekend € 438.554
    • Incasso totale € 438.554
  • SUPER 8

    Regia di: J.J. Abrams. Fantascienza – USA, 2011

    • Incasso weekend 384.138
    • Incasso totale 2.980.232
  • BOX OFFICE 3D: IL FILM DEI FILM

    Regia di: Ezio Greggio. Comico – Italia, 2011

    • Incasso weekend € 363.416
    • Incasso totale 2.401.221
  • NIENTE DA NASCONDERE

    Regia di: Michael Haneke. Drammatico – Francia, Germania, Austria, Italia, 2005

    • Incasso weekend 260.052
    • Incasso totale 260.052
  • KUNG FU PANDA 2

    Regia di: Jennifer Yuh. Animazione – USA, 2011

    • Incasso weekend € 245.900
    • Incasso totale 12.225.344
  • CRAZY, STUPID, LOVE

    Regia di: John Requa, Glenn Ficarra. Commedia – USA, 2011

    • Incasso weekend 209.155
    • Incasso totale 796.914

I Puffi mantengono il dominio incontrastato sulla top 10 e tengono a bada le scimmie uscite dalle gabbie nelle sale. E’ un ottimo successo considerato che i cartoni, che io sappia, non vanno più in onda da parecchio; probabilmente rispolvereranno gli episodi su Italia 1.

L’alba del pianeta delle scimmie, pur usando lo stesso tema, si mantiene su una realtà diversa dai film di Kubrick e Burton. Pur presentandosi per un film di fantascienza dagli ottimi effetti speciali (‘guarda: c’è Gollum!’), s’è preso numerose buone recensioni. E’ il primo film con un alto budget per Rupert Wyatt, la cui carriera è iniziata nel 2001 con Subterrain (prossimamente nelle nostre recensioni? Se si trova sì): riuscirà ad avere il consenso del grande pubblico oltre che della critica? Staremo a vedere. Carnage di Polanski si mantiene sul podio: il genere non piace a tutti, ma è decisamente un ottimo film con attori brillanti.

Al quarto posto debutta La pelle che abito, il nuovo film di Almodóvar con Antonio Banderas, al suo sesto film con il regista, che ritorna dopo 21 anni dall’ultima collaborazione (Legami). Il film, in pieno stile Almodóvar, racconta di un chirurgo plastico ossessionato dal creare una pelle sostitutiva, migliore rispetto a quella naturale. Buon debutto (1.800 € di media) e anche per questo film le recensioni sono state unanimemente buone (per Carnage si parla di un 100% su RottenTomatoes), quindi le nostre indicazioni sono superflue: questa settimana c’è l’imbarazzo della scelta nelle sale.

Calando un po’ d’impegno, al quinto posto entra Ma come fa a far tutto? con Sarah Jessica Parker. E’ una donna, ecco come fa. Ottimo debutto (2.200 € di media) per la nuova commedia di Carrie e probabilmente molte sue fan sono andate a vederla (troppo sessista?). Onestamente non è un genere di film nelle mie corde, quindi non pronuncio.

Super 8 scende al sesto posto, dopo una cavalcata al di sotto delle aspettative, ma comunque mantenendo una buona media. Cavalcata fin al di sopra delle aspettative invece per Box office 3D, che scivola lentamente fuori dalla classifica, ma pur sempre avendo una buona media (2.160 €).

Ottavo posto per l’ultima new entry, Niente da dichiarare, commedia del regista che un paio di anni fa ha spopolato in Francia e non solo con Giù al Nord. Anche qui l’idea di fondo rimane, quella della mal sopportazione di alcune categorie di persone nei confronti di altre categorie: là erano francesi del nord e del sud, qui francesi e belgi nel 1993 all’apertura delle frontiere con il trattato di Schengen. Onestamente non avevo adorato il primo film e non mi è piaciuto molto questo: gag già viste e storia prevedibile.

Ultimi due posti occupati per il panda Po che si appresta a salutarci e per Crazy, stupid, love che ha avuto i suoi 15 minuti (neanche 15 giorni) di gloria.

Usciti questa settimana, ma non in top 10: Mozzarella stories (84.405 €) e Io sono lì (‘lì dove?’ 38.241 €), mentre Il primo bacio non è pervenuto.

A lunedì prossimo!




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.