Box office – Incassi weekend del 14-03-2011

14/03/2011 by Luca
Box Office Italiano divider image

Ecco il consueto resoconto degli incassi del weekend con relativo commento. Tutti i dati sono stati presi dal sito ANSA.

  • RANGO

    Regia di: Gore Verbinski, Animazione – USA, 2011

    • Incasso settimanale €1.966.795
    • Incasso totale €1.966.795
  • IL RITO

    Regia di: Mikael Hafström, Thriller – USA, 2011

    • Incasso settimanale €1.228.959
    • Incasso totale €1.228.959
  • LA VITA FACILE

    Regia di: Lucio Pellegrini, Commedia – Italia, 2011

    • Incasso settimanale €755.084
    • Incasso totale €1.917.986
  • IL DISCORSO DEL RE

    Regia di: Tom Hooper, Storico – Gran Bretagna, Australia, 2010

    • Incasso settimanale €672.373
    • Incasso totale €7.191.367
  • MANUALE D’AMORE 3

    Regia di: Giovanni Veronesi, Commedia – Italia, 2011

    • Incasso settimanale €666.352
    • Incasso totale €6.296.408
  • IL CIGNO NERO

    Regia di: Darren Aronofsky, Thriller – USA, 2010

    • Incasso settimanale €661.735
    • Incasso totale €5.024.859
  • THE FIGHTER

    Regia di: David O. Russell, Drammatico – USA, 2010

    • Incasso settimanale €575.2074
    • Incasso totale €1.663.520
  • I RAGAZZI STANNO BENE

    Regia di: Lisa Cholodenko, Commedia – USA, 2010

    • Incasso settimanale €416.853
    • Incasso totale €416.853
  • PIRANHA 3D

    Regia di: Alexandre Aja, Horror – USA, 2010

    • Incasso settimanale €350.308
    • Incasso totale €1.282.018
  • TUTTI AL MARE

    Regia di: Matteo Cerami, Commedia – Italia, 2011

    • Incasso settimanale €313.106
    • Incasso totale €313.106

Buon esordio per Rango, il nuovo film di Verbinski (Ring, la trilogia dei Pirati dei Caraibi), che si cimenta con il film d’animazione con ottimi risultati a detta di molti. Rango è un camaleonte d’appartamento che si crede un attore; durante un trasporto viene sbalzato fuori e si ritrova a doversela cavare nel deserto.

Al secondo posto, un’altra nuova entrata, Il rito. Si tratta di un thriller sul tema delle possessioni demoniache, dove la visione religiosa e quella scientifica si contrappongo. Il tema torna in auge di tanto in tanto, a volte con buoni risultati (vedi Rec) altre volte meno. Questo film si posiziona nel mezzo, ma Anthony Hopkins può far tendere l’ago della bilancia verso il sì.

Al terzo posto scende La vita Facile, mentre al quarto si mantiene Il discorso del Re. Ecco a cosa serve l’Oscar, non l’avesse vinto (con merito ?) sarebbe già uscito dalla top 10 da un pezzo, mi ci gioco il lauto stipendio che mi danno per scrivere più un centesimo ;).

Cala drasticamente Manuale d’amore 3 che sicuramente non riuscirà a toccare i 10 milioni e probabilmente si assesterà intorno agli 8. Può essere considerato un flop un film che incassa più di 6 milioni di euro? Viste le aspettative sicuramente sì.

Seguono Il cigno nero e The fighter mentre all’ottavo posto, entra con poco più di 400.000 € I ragazzi stanno bene, una commedia con una famiglia non convenzionale. Ottime le interpretazioni della coppia lesbica Annette Bening e Julianne Moore, i cui figli vogliono trovare il padre biologico che anni prima aveva donato il suo sperma. Non è sicuramente un film d’alti incassi, e in questo momento in sala c’è di meglio, ma è sicuramente da recuperare in qualche modo in futuro per goderselo.

Al nono posto Piranha 3D: dopo l’esordio della scorsa settimana e la relativa curiosità degli spettatori, il crollo repentino segno della (bassa) qualità del film. Pussa via.

Chiude la classifica Tutti al mare, primo film di Matteo Cerami, che in qualche modo ricorda il cult scritto dal padre Vincenzo, Casotto. Che abbia trovato degli appunti in soffitta e li abbia usati a piene mani? Visto l’incasso, direi che è davvero presto per i film di spiaggia. Rimandato.

Non in classifica, ma uscito questa settimana Holy Water, film irlandese un po’ pecoreccio che si ‘accontenta’ di poco più di 64.000 €. Meno di questo han fatto Ramona and Beezus, Carissima Me, Le stelle inquieteGangor. Direi nessuno che sia degno di essere ripescato.

La prossima settimana esce una caterva di film da prendere e cestinare direttamente: si parte da Dylan Dog, stravolgimento del fumetto di Sclavi e con ben poco a che fare con esso; si passa da Streetdance 3D, Step Up incontra il 3D, evvai; e si finisce con l’abominio, cioè il prequel di Amici miei, di Neri Parenti con Christian De Sica. Si potrebbe illuminare il paese se si riuscisse a produrre energia dal rivoltamento intertombale di Monicelli, Tognazzi, Noiret e gli altri amici.

In uscita anche: Gnomeo & Giulietta, Nessuno mi può giudicare, Sorelle mai, Beyond e Tournée.


One Response to Box office – Incassi weekend del 14-03-2011

  • ma che diamine di film escono in questo periodo??? be’, diciamo che ci lasciano il tempo di metabolizzare il blocco degli oscar: magari non erano tutti meritatissimi, ma sempre meglio che Streetdance (in 2 o 3 D non credo cambi molto) o… gnomeo e giulietta… direi che l’imbarazzante titolo si commenta da sé.

    Rispondi




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.