Camminando sull’acqua (2004)

01/03/2011 by Maurizio
2000 - 2009, Drammatico, Film Asiatici, Film Europei, Israele, Mystery, Svezia, Thriller divider image
Camminando sull'acqua (2004)

Oggi vi facciamo conoscere un regista israeliano che è entrato a fare parte nella nostra sezione “Occhio a quei registi” grazie al suo lavoro Camminando sull’acqua.

Un’ ora e mezza passa talmente in fretta che non ci si accorge che il film finisca subito; una dimostrazione di quanto sia facile raccontare  una storia ricca di colpi di scena con una trama importante che affronta il tema del terrorismo e dell’omosessualità. Il regista Eytan Fox è gay dichiarato, un fondamentale che ha  sicuramente influenzato il soggetto del film e lo ha rinfrescato di quella originalità e leggerezza che non si vede spesso.

Eyal è un’ agente segreto del Mossad che è molto rispettato nel suo ambiente per i lavori di sicario precedentemente svolti. Un giorno viene incaricato di uccidere Alfred Himmelman, un anziano e malato ufficiale nazista che si pensava essere morto ma che invece è rimasto nascosto e protetto dai suoi famigliari. Eyal è figlio di sopravissuti all’Olocausto e quindi sente come un dovere personale uccidere Alfred. Per fare ciò, viene informato che Axel, il nipote del vecchio nazista, arriverà in Israele per fare visita alla sorella Pia; Eyal  viene quindi incaricato di fargli da guida turistica per ricevere informazioni. Passerà diverso tempo con i fratelli senza ricavare nulla di importante, scoprendo solamente che il nipote è un gay dichiarato  che sa solamente che suo nonno è morto quando era giovane, ignaro del suo passato diversamente da Pia che sa molte cose segrete. Grazie alle  intercettazioni scopre però che Alfred Himmelman è ancora vivo e così, una volta che Axel è tornato a Berlino, si organizza per andarlo a trovare e scoprire dove è nascosto il nonno tanto ricercato.  Ma enteranno in gioco gli affetti con Axel, i rancori per gli errori passati e i ricordi dell’ex moglie morta suicida a causa proprio del suo lavoro che non conosce legami sentimentali.

Senza dubbio un bel film, in cui  molto importante è stato il ruolo di Eyal (Lior Ashkenazi), dapprima freddo e distaccato dal mondo esterno,  che lentamente cambierà atteggiamento nei confronti degli omosessuali rispettando i principi altrui.

Una curiosità: in una scena del film, in macchina Axel fa ascoltare ad Eyel  una  canzone dal titolo  “Non ho l’età (Per amarti)” di Gigliola Cinquetti. W l’Italia!

Voto:

IMDb MymoviesAcquista ♦ ItalianShare ♦ OpenSubtitles


2 Responses to Camminando sull’acqua (2004)

  • WOW che sito!!!!…Molto molto interessante..complimentoni!!!

    Rispondi


    • Grazie x gli apprezzamenti, siamo relativamente dei ‘nuovi arrivati’, ma le idee ci sono e cerchiamo di fare qualcosa di diverso rispetto agli altri blog di cinema. Mi raccomando, continua a seguirci!

      Rispondi




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.