Colour from the Dark (2008) – 09/03/2012

27/02/2012 by Maurizio
2000 - 2009, Cinema indipendente, Film Europei, Horror, In uscita in Italia, Italia, Recensioni divider image
Colour from the Dark (2008)

Il 9 marzo uscirà nelle nostre sale l’horror di Ivan Zuccon,  Colour from the Dark, tratto dal romanzo di H.P. Lovecraft “The Colour Out of Space”: girato con un bassissimo budget (costato solamente 70.000 €) e curato nei minimi dettagli dallo stesso regista, il film narra la storia ambientata nel 1940 nelle campagne emiliane, in cui due famiglie contadine vivono ai margini di una guerra mondiale che continua a preoccupare tutti per i massacri perduranti. Una coppia sposata, Pietro e Lucia, vive felicemente coltivando le loro terre, senza pensare agli imminenti pericoli che potrebbero essere causa d’instabilità coniugale; con loro vive la sorella di Lucia, Alice, una ragazza con problemi psichiatrici, la quale un giorno s’imbatte in un pozzo nel quale vive un’entità demoniaca che s’impossessa della sventurata. I contadini dovranno fare i conti con la figura del Male, attraverso la possessione lucifera che prende il sopravvento illudendo le loro menti oramai destabilizzate.

Ivan Zuccon, dopo Nympha girato nel 2007, non perde l’occasione di firmare questo horror lovecraftiano, anche se si vede ben poco in tema di originalità. L’argomento “esorcismo” si è visto troppe volte sugli schermi e riproporlo nuovamente, seppur in un ambiente diverso come le campagne italiane durante la guerra, può essere un’idea azzardata e rischiosa. Zuccon è un bravo regista che gira i suoi film in lingua inglese, anche se gli attori spesso hanno una pronuncia poco adatta nel contesto. In Colour from the Dark si vedono scene che cadono spesso nello splatter tanto amato dai cinefili horror, ma poco omaggiato dalla critica; gli elementi che caratterizzano il film sono esplicitamente tradizionali, con figure demoniache classiche in un luogo cupo e solitario come può essere una cascina isolata in aperta campagna. Insomma c’è ben poco da vedere in questo lavoro prodotto nel 2008, anche se è doveroso citare la buona regia del regista che spesso utilizza una efficiente colonna sonora per spaventare il pubblico nelle scene con maggior tensione.

Difficilmente avrà un buon incasso ai box office, rimane una produzione indipendente ben fatta ma che non raggiunge la sufficienza.

Voto: 

IMDbMymoviesOpensubtitles




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.