Il Comandante e la Cicogna (2012)

09/01/2013 by Paolo Carburi
2012, Commedia, Film Europei, Francia, Italia, Recensioni, Svizzera divider image
Il comandante e la cicogna (2012)

Il Comandante e la Cicogna è un piccolo spunto di riflessione colmo di ironia, forse anche troppa, su quella che è la situazione sociale di questo paese.

Due sono le storie che s’intrecciano in questo piccolo palchetto italiano ricostruito da Silvio Soldini: una è quella di una famiglia sostenuta da Leo, idraulico che si ritrova a dover crescere due figli adolescenti dopo la prematura scomparsa della moglie e l’altra invece è quella di Diana, artista colma di quegli stimoli che l’Italia sa donare ma continuamente tentata alla fuga verso Berlino, città dove forse troverebbe quelle opportunità che l’Italia non sa invece dare (proprio questi giorni è uscito un studio su La Repubblica di un nuovo fenomeno migratorio dei giovani italiani verso la Germania).

Il film risulta piacevolmente descrittivo e racconta situazioni che troviamo tutti i giorni in questo paese, soprattutto in questo preciso periodo storico. Purtroppo questa freschezza descrittiva si perde nella seconda parte dove vediamo arrancare la narrazione che non riesce più a sviluppare il percorso in maniera originale. Come dire nella prima parte il film procede in modo impeccabile poi va in confusione in quanto viene farcito di episodi che dovrebbero arricchire un finale assai scontato ma non ci riescono e non dico che appesantiscano il film, che è molto piacevole, ma risultano essere un chiaro diversivo a una mancata originalità.

Per il resto le interpretazioni migliori sono sicuramente quelle dei personaggi principali. Valerio Mastandrea ricopre in maniera impeccabile la parte del padre premuroso e lavoratore (uomo di altri tempi) mentre Alba Rohrwacher gioca con le espressioni per descrivere uno stato d’animo confuso e frustrato cosa affine a tanti giovani d’oggi, magistrale.

Che dire, il film è ben riuscito, descrive abbastanza bene anche certi lati della corruzione di questo paese, della povertà etica di questo piccolo stivale; accenna e fa bene, anche alla lotta tra poveri, sempre più viva e fervida nelle città dove gente che non ha niente si sputa addosso e si ruba a vicenda senza capire che forse il problema è altrove e dove la stessa gente si accontenta di campicchiare saltellando sulle spalle di chi sta peggio senza incazzarsi più di tanto; e forse parlare di queste cose in questo modo, oggi, non te lo puoi permettere.

IMDb ♦ Mymovies ♦ Opensubtitles


One Response to Il Comandante e la Cicogna (2012)

  • Nonostante qualche falla qua e là, ne ho apprezzato molto l’originalità e la scelta dei personaggi bizzarri, ottenuta anche mutando i connotati ai vari Battiston, Rohrwacher e Zingaretti.
    Sicuramente una delle commedie italiane dell’anno.

    Rispondi




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.