Dallas Buyers Club (2013)

04/02/2014 by Renato Volpone
2013, Biografia, Drammatico, Film Americani, In uscita in Italia, Recensioni, Stati Uniti, Storico divider image
Dallas Buyers Club (2013)

Matthew McConaughey non finisce mai di sorprendere,  e con questo film dimostra tutta la sua bravura.

Dopo The East ecco un altro film che denuncia la mancanza di etica e la sete di denaro delle società farmaceutiche. L’oggetto incriminato in questo caso è il farmaco AZT, utilizzato nella cura dei malati di AIDS negli anni ’80,  che si rivelo altamente tossico non facendo altro che accelerare lo stato di debilitazione dei pazienti in cura. Di fatto il farmaco era già stato testato nel 1964 per la cura contro il cancro e già allora era stata dichiarata la sua tossicità. A distanza di vent’anni la società Avonex ripropone il farmaco per la cura dell’AIDS. Ron Woodroof, scopertosi ammalato terminale di AIDS, dapprima fece un uso improprio dell’AZT, ma visto il peggiorare delle sue condizioni andò in Messico dove trovò un medico che gli prescrisse vitamine e farmaci meno aggressivi. Ron si rimise presto in forma e cominciò ad importare illegalmente queste medicine negli Stati Uniti. Il film descrive con dovizia di particolari come i medici e la FDA l’Agenzia di controllo dei farmaci si siano opporti fortemente all’uso di medicinali non autorizzati, anche se ne era stata dimostrata l’efficacia. A distanza di anni sono innegabili i danni prodotti dall’AZT, ma gli interessi farmaceutici sono davvero troppo forti e incontrastabili perché la verità sia completamente svelata, anche perché sostenuti dal potere politico. Il film, attraverso una vena ironica e divertente, pone Ron, etero convinto e profondamente omofobo, in un mondo dove viene respinto dai suoi amici  che additandolo come un untore gli scrivono “Faggot Blood” sul muro di casa, ma lui resiste e dopo la rabbia e la ribellione troverà una sorta di resurrezione nel condividere  con un travestito la sua avventura per la vita, la sua lotta per sopravvivere nonostante tutto, per salvare se stesso e gli altri, senza paura e con il coraggio di chi non ha nulla da perdere. Un antieroe che si fa amare, che per il suo essere sincero e eticamente onesto diventa eroe, moderno Don Chisciotte contro le multinazionali del farmaco.

Il film non si limita ai farmaci, ma spiega come una vita sana e una giusta alimentazione tiene alte le difese immunitarie e tutela la salute. In questo caso si puntato contro i prodotti alimentari, troppo spesso inquinati da conservanti velenosi. Splendide le musiche e la ricostruzione del periodo. Il film è assolutamente da vedere per avere consapevolezza del mondo che ci circonda e per approfondire tematiche che i media affrontato troppo poco e troppo tiepidamente.

U8utPuIFVnU?version=3&showinfo=0&theme=dark&fs=1&rel=0&cc_load_policy=1&iv_load_policy=0&modestbranding=0"> U8utPuIFVnU?version=3&showinfo=0&theme=dark&fs=1&rel=0&cc_load_policy=1&iv_load_policy=0&modestbranding=0" type="application/x-shockwave-flash" allowScriptAccess="always" allowfullscreen="true" width="608" height="380">

IMDb Mymovies Opensubtitles




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.