Dietro i candelabri (2013)

27/11/2014 by Renato Volpone
2013, Biografia, Drammatico, Film Americani, In uscita in Italia, Recensioni, Romantico, Stati Uniti divider image
Dietro i candelabri (2013)

Grande performance di Micheal Douglas e Matt Damon che ci proiettano indietro di trent’anni per raccontarci dell’incontro e delle vite di Wladziu Valentino Liberace, il grande pianista, e di Scott Thorson il suo giovane amante.

Sembra passato un secolo, ma il tempo dei candelabri è appena dietro l’angolo e Steven Soderbergh riesce a darcene una ricostruzione bellissima e perfetta. Dalla vita gay statunitense negli anni immediatamente precedenti l’ombra dell’AIDS, alla vanità degli uomini riconfezionati da fantomatici guaritori e chirurghi estetici per mezzo di lifting e cure dimagranti miracolose. Il mondo perduto nella droga e il palcoscenico di piume e lustrini per un pubblico inconsapevole e sordo alla sessualità misogina. Il gioco della seduzione tra l’ormai maturo Liberace e il giovane Scott è ricostruito con eleganza e raffinatezza, come duro e tagliente è la fine del loro rapporto minato dalla droga e dalla gelosia. Il riso e il sorriso si spezzano in una smorfia amara quando il sogno del principe azzurro si infrange sulle rocce di un passato che ha visto scorrergli sotto gli occhi, ma che stupidamente ha ignorato. Liberace da grande pigmalione si trasforma giustamente in una dura condanna per il ragazzo semplice che si è fatto ammaliare dalla bianca polvere, ma i sentimenti appena sfiorati non liberano il grande artista dalla colpevolezza di aver usato i “suoi” ragazzi per nascondere una solitudine fatta di isolamento e depressione, liberata solo dallo spettacolo fantasmagorico e dal pubblico osannante.

Un piccolo capolavoro.

Voto:4 stelle

IMDb ♦ Mymovies ♦ Opensubtitles




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.