Drift – Cavalca l’onda (2013)

30/08/2013 by Renato Volpone
2013, Australia, Drammatico, Film dell'Oceania, Recensioni, Sportivo divider image
Drift - Cavalca l'onda (2013)

Questo Drift che significa letteralmente “deriva”, ricorda un po’ i fratelli Bondurant in Lawless di Nick Cave.

Anche qui è la storia di una “famiglia”, una madre e i suoi figli che devono lottare contro la durezza della vita per farsi strada e raggiungere “la libertà”. Libertà nel senso di indipendenza da un mondo che ti sfrutta e che, se sei nato sfortunato, non ti permette di salire la scala sociale. Ma la famiglia si allarga e accoglie anche JB e la bella Lami, un po’ figli dei fiori  e nomadi per scelta. JB, simbolo di un mondo libero da vincoli, sarà un po’ la voce della coscienza per Andy e Jimmy, orfani di un padre violento da cui sono fuggiti a seguito di un atto di coraggio della madre. La fuga li ha portati sulla costa della Western Australia dove l’oceano si gonfia e si infrange sulla costa in magnifiche e gigantesche onde (le immagini sono bellissime, la fotografia intensa e la musica che accompagna tutto il film grandiosa).

Una nuova “patria” e tutto da ricominciare, ancora più difficile se vieni da fuori, ma la tenacia di Andy e la leggerezza meravigliosa di Jimmy unite li porteranno davvero lontano. A mitigare la rivalità e le differenze dei due fratelli sarà la voce di JB, saggio e meraviglioso maestro di vita.

Il film è davvero coinvolgente e trascina lo spettatore per quasi due ore lungo questa avvincente saga e sull’ebbrezza delle onde. Il film forse pecca un poco da un lato per la lunghezza e dall’altro per aver imboccato scorciatoie temporali che affrettano troppo alcuni avvenimenti, ma è comunque un ottimo film, con una buona morale, che commuove e diverte e adatto a tutte le età.

Voto:4 stelle

IMDbMymovies Opensubtitles

 




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.