Ischia 11 – Farewell, My Queen (2012)

03/07/2013 by Alessia Carnevale
2012, Drammatico, Film Europei, Francia, Ischia Film Festival, Recensioni, Spagna, Speciale festival di..., Storico divider image
Farewell, My Queen (2012)

Presentato nel 2012 al 62° Festival internazionale del cinema di Berlino, vincitore di tre premi tecnici ai Premi César 2013 (migliore fotografia, migliore scenografia e migliori costumi) e proiettato nelle sale di tutto il mondo, Farewell, My Queen / Les Adieux à la Reine arriva finalmente anche in Italia in lingua originale, senza sottotitoli, all’ XI edizione dell’Ischia Film Festival. Il regista e sceneggiatore francese Benoit Jacquot ha presentato il suo film sabato 29 giugno 2013 a la Cattedrale dell’Assunta del Castello Aragonese di Ischia, concedendo al pubblico approfondimenti ed anteprime dei suoi progetti futuri.

Les Adieux à la Reine si insinua tra il 14 e il 18 luglio 1789, negli ultimi 4 giorni di vita della Regina Maria Antonietta, nel punto esatto in cui l’Ancien Régime sta per dissolversi lasciando il passo ad un mondo nuovo. Benoit Jacquot racconta Maria Antonietta attraverso gli occhi di una giovane e bella lettrice, Sidonie Laborde (Léa Seydoux), incaricata di scegliere le letture per la sovrana, ed è attraverso il suo punto di vista che si dipanano gli eventi. La morbida ed ovattata atmosfera della reggia di Versailles, seppurabitata da ripetitivi gesti di ipocrita devozione, è ben distante dalla realtà sociale della vera Parigi, quella sofferta nelle campagne, che viene proiettata all’interno di un’alienata Versailles grazie alla mente attenta e sensibile di Sidonie. Ischia Film Festival 11

Un nuovo modo di raccontare Maria Antonietta (interpretata da Diane Kruger, che nel 2004 era Elena in Troy ma ricordata anche per Bastardi Senza Gloria di Tarantino), un linguaggio di corte venuto fuori dal romanzo su cui è basato, Addio mia regina di Chantal Thomas, di cui Benoit Jacquot ha saputo conservare la poeticità letteraria, traducendo in termini cinematografici una straordinaria scrittura. Sogno, realtà e fantasia si inseguono, si confondono, irrompono sulla scena, accompagnandosi ad un potere ottuso e autodistruttivo, che va scemando tra i corridoi del palazzo, e all’interminabile fiducia che Sidonie ripone nella sua regina. La notizia della Presa della Bastiglia mette la corte di fronte ad un inaspettato terrore. Alcuni si dileguano nei modi più svariati, altri restano al fianco della propria regina, tra cui la devota e fedelissima Sidonie che, seppur vittima di incubi ad occhi aperti che prefigurano la tragica fine ghigliottinante, confida nelle capacità e nelle decisioni di Maria Antonietta.

Una versione del tutto differente dalla Marie Antoniette di Sofia Coppola, che abbraccia in chiave pop tutta la vita della regina dai suoi 15 anni, e che si interrompe proprio nel momento in cui inizia il film di Benoit Jacquot. L’Ischia Film Festival ha consegnato al regista l’Ischia Film World, mostrando ammirazione per il suo gran lavoro e per aver regalato all’isola di Ischia Villa Amalia nel 2009.

Voto:3 stelle

IMDbMymovies Opensubtitles




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.