Felice chi è diverso (2014)

31/03/2014 by Renato Volpone
2014, Documentario, Film Europei, Italia, Recensioni divider image
Felice chi è diverso (2014)

Gianni Amelio racconta il mondo dell’omosessualità da un punto di vista nuovo, diverso, quello delle persone anziane, quello di chi ha vissuto i propri sentimenti in un mondo ostile e difficile.

Ma, nonostante questo le testimonianze sono felici, luminose, serene, in contrasto con la confessione di un giovane che manifesta tutto il suo disagio in una società ancora piena di lati oscuri.

“Ci vorrebbe una guerra tra le culture”, anche se di strada se ne è fatta tanta da quei brani di repertorio RAI dove gli attacchi omofobi erano forbiti in un italiano che voleva il termine “capovolti” al posto di “invertiti”, dove l’omosessualità era “omofilia” e la morbosità di un desiderio recondito sfiorava con le immagini territori non permessi. Ma al di là di questo, il concetto torna dalle parole di un poeta, Sandro Penna: “Felice chi è diverso essendo egli diverso. Ma guai a chi è diverso essendo egli comune.” La serenità dei racconti, l’allegria, la nostalgia, ma anche il dolore coinvolgono lo spettatore in un viaggio attraverso un mondo nascosto, ma così normale, così ovvio, che è quasi indiscreto gettarvi uno sguardo, e non perché quello che ci si trova sia sbagliato, ma per l’imbarazzante normalità di una vita diversa.

Voto: 3 stelle

IMDb Mymovies ♦ Opensubtitles


bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.