Intervista a Francesca Stajano – Non solo cinema…

08/10/2012 by Maurizio
Le nostre interviste divider image
Francesca Stajano

Attrice, cantante, sceneggiatrice, produttrice teatrale. Francesca Stajano si racconta ad Ultimociak

Francesca, grazie per l’intervista che ci rilasci e ti chiediamo innanzitutto cosa ti spinge a fare tutto quello che fai.
Grazie a voi! Mi spinge la passione, fin da piccola sapevo di voler fare arte. Avevo già all’epoca inventato diverse occasioni con le mie amiche per esibirmi.

Hai frequentato  il Corso di sceneggiatura per il cinema di Bernardino Zapponi  presso la libreria il Leuto di Roma, quali sono state le tue sceneggiature in passato e tutt’ora lavori per quale progetto?
Le mie sceneggiature molte, ne ho diverse ma non sono ancora uscite dal cassetto. Ora sto lavorando alla produzione de L’ultima moglie di Dracula, una mia sceneggiatura per un corto con la regia di Raffaello Sasson, che mi vedrà nel ruolo principale di  Ortensia, l’ultima moglie appunto. I costumi sono di Eleonora Notaro.

In tv ti abbiamo vista in diverse fictions (L’amore non basta, Cuore, Le ragazze di Piazza di Spagna, Don Matteo, Un medico in famiglia, Paolo VI ed altre)in quale ti sei divertita maggiormente?
La tv non mi diverte molto, io nasco come attrice teatrale. Comunque ricordo con simpatia l’incontro con Nino Frassica in Don Matteo. Grande professionista e dall’umorismo calibrato.

Quale è stato il tuo rapporto con i registi per i lavori sopracitati?
Nelle fictions che ho girato ho instaurato ottimi rapporti sempre con tutti i registi, uomini e donne.

Hai qualche curiosità da svelarci sugli attori/attrici protagonisti delle fictions?
Sono sempre molto collaborativa e mi fido ciecamente dei loro consigli. Ricordo con gioia la direzione di Fabrizio Costa in Paolo VI. Sono una attrice che ama essere diretta, una scolaretta diligente.Sempre in Paolo VI ho conosciuto Franco Castellano, persona amabile, gli fanno fare spesso il cattivo. Invece é sensibilissimo.Anche Fabrizio Gifuni grande professionista, per interpretare il papa si sottoponeva ad ore e ore di trucco senza fiatare. Era sempre sorridente e parlava volentieri della sua famiglia. Si sentiva che gli mancava!Era un bel set, anche l’aiuto regista Enrico Mastracchi Manes, contribuiva con la sua simpatia e disponibilitá a rendere tutto piacevole. In Don Matteo ho potuto infine provare sulla mia pelle la forza di Cettina(Nathalie Guetta) che per la scena mi ha dato una spinta tale da mandarmi sotto un tavolo, che risate!

Hai dovuto affrontare numerosi provini per interpretare la tua parte?
Devo dire la veritá, non sono una forzata dei provini, non li amo e dipende molto da come mi sveglio la mattina farlo bene o male. I provini li ho sempre superati al primo colpo oppure ignorata del tutto. Io li considero un pó una roulette russa.

Hai debuttato come autrice teatrale, produttrice e sceneggiatrice nella Sasson&Stajano Production.Raccontaci qualcosa in più.

La Sasson e Stajano Production è una realtà produttiva che si articola nella Compagnia del Brivido per il teatro e nella 39steps production per il cinema. Come autrice sono presente con due lavori, Parenti e serpenti (scritto con Raffaello Sasson e tratto da un suo racconto arrivato finalista al concorso giallo Mondadori) e La mi vita per la musica che narra in chiave musicale la vita del cantante Bruno Filippini La mia vita per la Musica.Per quanto riguarda il cinema mi occupo anche della presenza nei vari Festival tra i quali Venezia, del nostro mediometraggio girato in pellicola Hard Boiled- Appuntamento alle 11 in punto. La regia è di Sasson , io ho doppiato un personaggio, il trailer é visibile sul sito www.raffaellosassoncinema.com

Hai in mente altri film da sceneggiare?
Dunque nuovi film da sceneggiare per il momento non credo, ma c’é la possibilitá di ampliare quelli giá scritti e farli diventare dei lunghi! Dipende sempre tutto indovinate da cosa?

Possiamo immaginare…In cosa consiste una tua giornata lavorativa visti i tuoi numerosi impegni?
La mia giornata lavorativa si divide tra telefonate, incontri, prove teatrali, sopralluoghi, partecipazione ad eventi in giuria o come madrina, premi da ritirare, cast, scrittura, studio del canto con il mio personal vocal coach Simone Sibillano, lezioni di danza contemporanea e classica e poi valutazione di progetti nuovi da seguire. Ah poi sarei anche mamma! Non tolgo nulla a mio figlio, dopo la scuola sta con me!

Attore/Attrice preferito?
Ovviamente Fabrizio Gifuni e per le donne Margherita Buy

Cosa ne pensi del cinema italiano in generale?
Il cinema italiano dovrebbe cambiare completamente ma prima dovrebbero cambiare gli italiani. Drastica? Fratelli Taviani apparte nessuno osa!

Vai spesso al cinema?
Non vado spesso al cinema cerco di andarci quando ne vale la pena. Credo che il cinema francese in questo momento abbia molto da dire.

Quando scrivi una sceneggiatura, ti basi anche sulle esperienze di vita personale?
Ovviamente quando scrivo una sceneggiatura c’é sempre dentro qualcosa di me. Qualcosa che sono stata, che saró o che sogno di essere. A proposito ho sempre amato i vampiri e i misteri! Peró come diceva il grande  Zapponi le idee sono nell’aria, un bravo sceneggiatore le capta per primo e se non é il primo, sará sicuramente quello che le fará vivere meglio. Che grande che era!

Con quale regista vorresti lavorare?
Il regista con il quale vorrei lavorare é Raffaello Sasson in Italia e Woody Allen in America, poi se fosse ancora vivo Alfred….

Cosa pensi del cinema indipendente?
All’interno del cinema indipendente nascono i talenti. Il cinema deve nascere da una esigenza interiore ben precisa. Spesso le grandi produzioni hanno altre esigenze. Evviva il cinema indipendente! Ma io direi evviva in generale l’indipendenza artistica. Quanti registi sono obbligati dalla produzione a prendere attori che non stimano? Almeno questo nei films indipendenti non succede e si crea dunque un vero feeling artistico indispensabile per la riuscita del lavoro.

Ultimociak propone un cinema alternativo, meno commerciale che spesso in Italia non viene considerato. Cosa ne pensi a riguardo? Qualche consiglio che ci puoi dare in merito alla nostra pagina web?
Cosa penso di voi? Che siete innovativi, coraggiosi e che state rendendo un gran servizio a tutta la comunitá artistica! Grazie un bacio a tutti! Non mi permetterei di darvi consigli semmai vi faccio i miei complimenti.

Infine domanda retorica…progetti per il futuro?
Stiamo per produrre tre commedie al Teatro Manhattan, due sono di Dario Santarsiero e una é la mia nuova commedia musicale. Poi stiamo portando avanti L’ultima moglie di Dracula. Altri progetti? Se capita ma spero di no ahah

Bene Maurizio ti ringrazio tantissimo di avermi fatto sfogare, mi sento un pó piú leggera! Grazie ultimociak a presto! Francesca Stajano




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.