Fuoristrada (2013)

29/04/2014 by Renato Volpone
2014, Biografia, Cinema indipendente, Documentario, Family, Film Europei, In uscita in Italia, Italia, Recensioni, Romantico divider image
Fuoristrada (2013)

Il cinema indipendente percorre strade alternative e va “fuoristrada” con un racconto testimonianza che commuove per la sincerità, la tenerezza e la caparbietà con cui il protagonista racconta la sua vita “diversa” per fare capire quanto sia “uguale”.

Pino, un meccanico-carrozziere  appassionato di macchine fuoristrada, sente e desidera essere donna. Ad un certo punto della sua vita abbandona i baffi e comincia a prendere ormoni che lo trasformano in una procace bionda: Beatrice. Questo non vuol dire cambiare vita, è lo stesso di sempre, ma in abiti in cui si sente più a suo agio. Pino diventa Beatrice. Un giorno però scopre l’amore e non nella figura di uomo, come si potrebbe credere, ma in quella della badante della madre: Marianna. Nasce così una coppia di superbionde inseparabile, insuperabile. Tutto diventa normale, dalla scelta dei vestiti insieme, alla crescita del figlio di lei, all’accudire la madre di lui. Un’esperienza diversa viene così calata nella normalità e questo è il messaggio che Pino, presente a tutte le proiezioni al Nuovo cinema aquila di Roma, vuole lanciare. Ciascuno può sentirsi diverso dentro, anche fuori, ma per questo non deve essere diverso dagli altri. Un esempio di “grandezza”, di intelligenza, di “futuro” che viene da un uomo semplice che si sente donna. Il pubblico accorre a tutte le proiezioni, riempie la sala e applaude. Non ci si può non sentire amici di Pino/Beatrice, non si potrebbe non salutarlo e stringergli la mano se lo si incontra, ma così dovrebbe essere con tutti nel massimo rispetto del pensiero e della libertà di ciascuno. Elisa Amoruso ha girato questo film-documentario con un budget di soli  23.000 euro,  coprodotto dagli stessi operatori, attori che con gli incassi si retribuiranno fino a coprire il tetto complessivo previsto di 70.000 euro.

Ciò a significare che si può fare del buon cinema con pochi soldi e che la qualità sta nel soggetto, nel buon prodotto, principio che la grande distribuzione, pur di far cassa, spesso dimentica.

Voto:3 stelle

IMDbMymovies ♦ Opensubtitles

 

 

 




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.