I figli della mezzanotte (2012)

04/04/2013 by Renato Volpone
2012, Canada, Drammatico, Film Americani, Film Europei, Gran Bretagna, In uscita in Italia, Recensioni divider image
I figli della mezzanotte (2012)

“Le cose più importanti della nostra vita accadono in nostra assenza”: così esordisce questo film che ci parla dei figli della mezzanotte , i bambini nati nell’ora successiva la mezzanotte del 14 agosto 1947 data di indipendenza dell’India dalla Gran Bretagna. Bambini dotati di poteri magici la cui esistenza è stata fortemente condizionata dalla storia   di quelle terre lontane massacrate dalle guerre fatte “tra amici”, l’India, il Pakistan e il Bangladesh.

Il film ci racconta la storia di due di questi bambini, scambiati nella culla, ma a differenza de il figlio dell’altra  qui i bambini scambiati non appartengono a due religioni e razze diverse,  l’uno appartiene ai ricchi e l’altro ai poveri in quel  meltingpot che è l’India. I bambini con la loro magia  ci fanno percorrere trent’anni di storia e attraversare secoli di tradizioni ricostruendo la lotta tra Caino e Abele,  che è la rivalsa dei bambini scambiati sotto lo sguardo di una madre adottiva e colpevole, ma che è anche la lotta fratricida nell’impeto della rivoluzione che cambierà il destino di tutti. 

Destini che si incrociano, si scontrano, si sovrappongono, in un lungo racconto che vi tiene inchiodati alla poltrona facendo percepire odori, sapori, sentimenti di quei luoghi magici per natura. L’amore è una cosa rara, ma un dono prezioso, sembra raccontarci il film conducendoci in una storia che ha mille risvolti e mille verità, dove la vita è fatta di “idee e di cose”: ma nella vita molte cose rimangono senza risposta, solo gli atti d’amore lasciano un segno.

Voto: 4 stelle

IMDbMymovies ♦ Opensubtitles




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.