Il gusto degli altri (2000)

13/03/2011 by Maurizio
2000 - 2009, César, Commedia, David di Donatello, Drammatico, European Film Academy, Film Europei, Francia, Romantico divider image
Il gusto degli altri (2000)

Trovare un film dalla trama scorrevole, leggera e soprattutto con personaggi carichi di umanità e sensibilità, non è roba da tutti i giorni. Posso affermare senza dubbio che Il gusto degli altri ha tutte queste caratteristiche, capace di incuriosire il pubblico senza mai annoiarsi. Tutti i ruoli che hanno avuto gli attori, sono stati determinanti a far sì che questa opera prima della regista Agnès Jaoui (moglie del protagonista e sceneggiatore Jean-Pierre Bacri) potesse vincere numerosi premi importanti nel mondo del cinema. A volte si cercano attori famosissimi, scenografie costose, quando basta una sceneggiatura convincente e  la collaborazione con  buoni attori per ritrovarsi in parecchi Festival internazionali.

Il gusto degli altri prende come spunto la cultura televisiva odierna che ha letteralmente soffocato la vita di molte persone (in Italia ne sappiamo qualcosa: reality trash, grandi fratelli e trasmissioni dove il gossip arriva prima di tutto). Castella (Jean-Pierre Bacri) è un uomo di bassa cultura appunto, un imprenditore di medio livello che non ha una vita brillante e felicissima, nonostante abbia molti soldi ed una moglie affettuosa. Un giorno va a teatro e si accorge che la sua insegnante di inglese, Clara, è l’attrice principale dell’opera.

Castella se ne innamora follemente quando la sente recitare un pezzo molto profondo, al punto da mettersi a piangere di nascosto. Decide quindi di frequentare il dietro le quinte del mondo degli attori, ma viene  deriso da questi per la sua mancanza di cultura. Quando Castella decide di prendere coraggio e dichiarare l’amore che prova nei confronti di Clara, quest’ultima reagisce con distacco provocando all’imprenditore  una profonda depressione . Attorno a lui girano  personaggi come la sua guardia del corpo (Castella è scortato per un grosso affare da concludere) e una giovane barista (Agnès Jaoui), i quali intrecciano una relazione complicata da portare avanti.

Difficile  sinceramente trovare difetti; il personaggio di Castella è semplicimente unico nel suo genere, quasi infantile se si pensa che certi atteggiamenti si hanno nell’adolescenza. Ma grazie alla sua umanità profonda, è stato l’unico uomo in grado di rimanere se stesso, fiero dei suoi gusti così uguali e diversi dagli altri.

  • 4 Premi César 2001 (su 9 nomination): miglior film, miglior sceneggiatura, migliore attrice non protagonista (Anne Alvaro), migliore attore non protagonista (Gérard Lanvin)
  • 3 Premi Lumière 2001: miglior film, miglior regista e migliore sceneggiatura
  • Festival di Cabourg 2000: Swann d’oro al miglior attore (Jean-Pierre Bacri)
  • David di Donatello 2001: miglior film straniero
  • European Film Awards 2000: miglior sceneggiatura

Voto:

IMDbMymoviesAcquista ♦ ItalianShare ♦ OpenSubtitles


One Response to Il gusto degli altri (2000)



bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.