Il velo dipinto (2006)

24/02/2012 by Elena Marcaccini
2000 - 2009, Canada, Cina, Drammatico, Film Americani, Film Asiatici, Recensioni, Romantico, Stati Uniti divider image
Il velo dipinto (2006)

Seconda trasposizione cinematografica del romanzo di William Somerset Maugham, questo elegante film è passato purtroppo inosservato dal grande pubblico.

Storia d’amore, di orgoglio, vendetta e perdono, questa elegante pellicola narra la storia di una giovane donna che quasi per scommessa contro la famiglia sposa un serioso batteriologo che la porta a Shangai. Quando il marito scopre la relazione che la moglie sta avendo con un altro uomo la costringe a seguirlo fino ad un remoto villaggio cinese dove è in corso una epidemia di colera. Presi entrambi dalla dolorosa situazione che li circonda dimenticheranno se stessi e riprenderanno ad amarsi.

La protagonista Kitty Fane, donna bella e inquieta è l’australiana Naomi Watts che con il suo fisico minuto e i grandi occhi blu riesce a trasmettere tutta la sofferenza e l’inquietezza di una viziata e agiata figlia della media borghesia inglese che si ritrova faccia a faccia con la brutale realtà del mondo esterno. Kitty, personaggio non del tutto simpatico, pur cambiando radicalmente durante il racconto, mantiene il carattere forte e testardo che la contraddistingue dal resto dei componenti, rendendola il soggetto più umano (e quindi più portato all’errore) e più vitale di tutti.

Il bostoniano Edward Norton, che nella versione originale sfoggia un accurato accento inglese, incarna il vendicativo e silente Dottor Walter Fane, dedito al lavoro e alla cura dei malati più che all’attenzione verso i rapporti familiari e personali. La sua compostezza nasconde tutto il dolore e il risentimento forse più per se stesso che per la moglie fedifraga, che troveranno via di sfogo solo nel finale insieme ai liquidi che il colera porta ad espurgare.

Regia elegante e discreta, accompagnata da una bellissima scenografia e da una colonna sonora vincitrice del Golden Globe, “The Painted Veil” è un film da scoprire, da rivalutare e da gustare non solo come film romantico, ma soprattutto come un cammino alla ricerca del proprio essere, che per rivelarsi totalmente deve fare i conti con una società dove l’essere “io” non trova spazio se non collegato ad un corale “altro”.

Dettaglio curioso: Liev Schreiber, l’attore che interpreta l’amante di Kitty Fane,  si innamorerà veramente di Naomi Watts durante le riprese e i due convoleranno a nozze poco dopo.

Buona visione!

  • Golden Globe 2007: migliore colonna sonora
  • Los Angeles Film Critics Association Award per la miglior colonna sonora originale 2007
  • National Board of Review Awards 2006: miglior sceneggiatura non originale

Voto:

IMDbMymoviesOpensubtitles

 




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.