Into the Storm (2014)

05/09/2014 by Maurizio
2014, Azione, Film Americani, In uscita in Italia, Recensioni, Stati Uniti, Thriller divider image
Into the Storm (2014)

Se tra i programmi tv di stasera non trovate nulla che soddisfi la vostra curiosità, consigliamo di visionare Into the storm.

Into the storm, film uscito nelle nostre sale il 27 agosto 2014, è un film catastrofico in cui tornado mastodontici e tempeste di grossa portata si generano come fossero funghi.

E’ uno di quei film che all’uscita dal cinema ti spinge a guardare con attenzione quella nuvola minacciosa che sovrasta le vie della città. Una nuvola come un’altra, ma la tensione accumulata nell’arco degli ultimi 90 minuti usati per guardare il film è tanta e alla fine del film ci si sente ancora catapultati in quel mondo fatto di pericoli nascosti dietro il palazzo.

Ma andiamo per ordine. Di cosa parla esattamente “Into the storm“? Niente di nuovo sotto il sole. Il copione del film riprende la solita trama vista e rivista decine e decine di volte nei già numerosi film proposti ad esempio su Canale 5 nel ciclo “Alta tensione” di qualche anno fa e gli intrecci sono sempre gli stessi: una bella famigliola con qualche problema irrisolto si ritrova in mezzo ad una catastrofe naturale. A loro si aggiunge anche la bella meteorologa di turno che va a caccia di tornado insieme alla sua squadra di cacciatori. E non può di certo mancare anche una adolescente talmente carina da far perdere la testa ad un ragazzo e convincerlo ad abbandonare la cerimonia di consegna dei diplomi per andare a fare un documentario in mezzo ad una fabbrica ormai abbandonata e ricca di rifiuti tossici. Tutti loro sono protagonisti del film ed avranno una cosa in comune: una tempesta di tornado si abbatterà sulla loro città.

Al di là della trama scontata, il film risulta comunque godibile grazie al giusto equilibrio tra scene d’azione e non. I primi 25 minuti sono dedicati alla presentazione dei personaggi, ai loro piccoli grandi problemi, alle loro faccende e a tutto ciò che li riguarda. Allo scadere dei 25 minuti comincia la prima scena d’azione: un tornado si abbatte su una scuola durante la consegna dei diplomi e costringe gli studenti a rintanarsi nel rifugio scolastico. Da qui in poi si assisterà ad un susseguirsi di pioggia incessante, vento e grandine. Se ad ogni scena si rimarrà col fiato sospeso e con i muscoli rigidi, a seguire ci sarà sempre una scena più tranquilla che permetterà di riprendere fiato facendovi credere di aver corso una staffetta.   Gli effetti speciali sono davvero ben fatti eliminando del tutto quel senso di “finto” che ancora qualche volta si può notare in quale film. Notevole è il tornado finale di dimensioni enormi (di qualche km di raggio) che regala una fantastica e spaventosa visione grazie all’inquadratura fatta da un elicottero.   Emblematica è una delle scene finali in cui si osserva l’occhio del ciclone direttamente dalla sua origine, al di là delle nuvole, un po’ come Neo e Trinity in Matrix Revolution quando la loro Nabucodonosor si ritrova senza carburante tra i bellissimi colori del sole nel cielo.   La colonna sonora non è da colossal ma è comunque ben incastrata.

E’ un film piacevole con cui rilassarsi e divertirsi tra sane scene di disastri fantascientifici in pieno stile anni ’90.

Voto:3 stelle

IMDbMymoviesOpensubtitles




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.