La battaglia di Algeri (1966)

05/02/2011 by Maurizio
1960 - 1969, Algeria, Drammatico, Festival di Venezia, Film Africani, Film Europei, Guerra, Italia, Nastro d'argento, Storico divider image
La battaglia di Algeri (1966)

Partiamo subito con il dire che La battaglia di Algeri non è un film sconosciuto, ma vogliamo mettere in luce il suo aspetto cinematografico che si racchiude in una sola parola: capolavoro.

Gillo Pontecorvo ha raccontato perfettamente lo scontro che avvenne nel 1957 ad Algeri dove l’esercito francese, comandato dal colonnello  Mathieu, trovò il nascondiglio di Alì La Pointe. Quest’ultimo fu la principale figura rivoluzionaria  per la libertà e l’indipendenza dell’Algeria (a quel tempo colonia francese). Nascosti assieme ad Alì in una parete fittizia di un appartamento vi erano un bambino, una donna ed un uomo, anch’essi impegnati nella lotta per la liberazione del Paese.

Alì dovrà compiere una scelta, arrendersi o proseguire  il suo cammino di resistenza, iniziato molti anni prima con i primi attentati, gli scioperi e l’adesione al Fronte di Liberazione Nazionale algerino (FLN),  un partito politico.

Da qui in poi Pontecorvo ci mostra vari flash-back di Alì e fa capire esattamente quanta tensione ci fu  in quel tempo in Algeria, un Paese devastato dal disordine e dalla disobbedienza della popolazione locale.

La battaglia di Algeri rimane un’opera importantissima sopratutto perchè è uno dei pochissimi film che unisce la realtà al cinema e porterà il pubblico a chiedersi se il film sia, addirittura, un documentario. Se si arriva a questo punto vuol dire che si tocca il massimo livello artistico cinematografico.

Importantissime sono le inquadrature dei vicoli della capitale, in quanto  mostrano una reale sensazione dei pericoli e delle trappole che l’esercito francese deve subire, ovvero lottare con  un nemico invisibile: il terrorismo.

Non ci sono molte parole per descrivere un film così riuscito e ben fatto;da citare come al solito le graffianti musiche di Morricone ed il bianco nero (mai così azzeccato come  in questo film) di Marcello Gatti.

  • 31ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia: Leone d’oro al miglior film
  • Nastro d’argento al miglior regista

Voto:

[youtube]GByyCmgdpTY[/youtube]

IMDbMYmovies Acquista ♦ ItalianShare ♦ AllSubs




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.