La notte del giudizio (2013)

07/08/2013 by Renato Volpone
2013, Film Americani, Film Europei, Francia, Horror, In uscita in Italia, Recensioni, Sci-Fi, Stati Uniti, Thriller divider image
La notte del giudizio (2013)

Tutto accade in 12 ore nella “notte del giudizio”. Siamo nel 2022 negli Stati Uniti  e i “padri fondatori” di un nuovo ordine sociale, per fronteggiare la grave crisi mondiale, permettono a chiunque in una notte all’anno, dalle 19 alle 7 del mattino successivo, di commettere qualunque crimine desiderino senza poter essere perseguiti dalla legge in alcun modo. Le dinamiche del film si posano molto sulla suspense, misurata in gran parte da musica e suoni, e su di una sceneggiatura parecchio scontata: nulla di nuovo sul fronte cinematografico, non è un capolavoro, ma fa riflettere.

Dopo aver visto questo film non si può fare a meno di pensare alle dinamiche sociali e psicologiche, a come ci saremmo comportati noi al posto dei protagonisti, alla scelta tra una strada lunga e difficile o alle più semplici scorciatoie. Specchio di una società che soffre del “male di vivere” il film costruisce la metafora della società moderna: invidie, rivalse, rabbia repressa, desiderio di successo.

La speranza, come sempre e nelle giovani menti ancora non inquinate da una socializzazione selvaggia priva di illuminismo e cultura. I luoghi sicuri diventano bersaglio, e senza valori non ci possono essere luoghi sicuri. Un film che destabilizza, mina la sicurezza, altera la percezione della violenza. Interessanti i confronti con illustri predecessori.

Voto:3 stelle

IMDb MymoviesOpensubtitles




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.