La sedia della felicità (2013)

14/05/2014 by Renato Volpone
2013, Commedia, Film Europei, In uscita in Italia, Italia, Recensioni divider image
La sedia della felicità (2013)

L’ultima fatica di Mazzacurati è liberamente ispirata al film di Mel Brooks “Il mistero delle dodici sedie” e all’omonimo romanzo russo di Lja Ilf e Eugenij Petrov.

L’avventura  cala dalla Russia del primo novecento al veneto contemporaneo e vede protagonisti della storia un tatuatore (Valerio Mastandrea) e un’estetista in difficoltà (Isabella Ragonese). I due si contenderanno il tesoro  della madre di un famoso bandito, Norma Pecche, nascosto in una delle sedie del suo salotto. Norma in punto di morto rivela il segreto a Bruna, che le stava facendo le unghie, e al cappellano del carcere dove la donna era detenuta mentre  le stava dando l’estrema unzione. I due contendenti si lanciano così alla ricerca delle sedie, Bruna aiuta dal vicino di negozio Dino, e il prete (Battiston) sostenuto da una veggente in carrozzella.  Più che calcare le orme del famoso romanzo, il film è il pretesto per salutare gli attori che hanno collaborato con il regista lungo tutta la sua carriera attraverso dei piccoli camei: Giuseppe Battiston, Roberto Citran, Antonio Albanese, Fabrizio Bentivoglio, Silvio Orlando, Natalino Balasso, Milena Vukotich colorano le scene con  piccole gag.

I due protagonisti sono così travolti da un insolito destino che li fa arrivare fin sulle Alpi inseguiti da un orso e da due strani artisti d’altura, il tutto in un surreale potpourri che più che far ridere fa sorridere. Un testamento artistico volutamente leggero.

Voto:2-stelle

IMDb Mymovies ♦ Opensubtitles


bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.