La vita di Adele – Capitoli 1 & 2 (2013)

26/10/2013 by Renato Volpone
2013, Belgio, Drammatico, Film Europei, Francia, In uscita in Italia, Recensioni, Romantico, Spagna divider image
La vita di Adele - Capitoli 1 & 2 (2013)

Il cinema francese, com’è già accaduto per L’inconnu du lac sdogana il sesso come libero amore sul grande schermo  e ne fa esplicito uso.

In La vita di Adele – Capitoli 1 & 2 si parla dell’amore tra due ragazze senza nascondere il benchè minimo pudore, ma entrando nei particolari più intimi. E’ una storia d’amore classica: il colpo di fulmine, la passione, la gelosia, il tradimento, la fine di una storia, ma il tutto raccontato con una lentezza intollerabile.

Il film dura quasi tre ore e le scene durano tre volte tanto quelle di un qualunque altro film. Probabilmente Abdellatif Kechiche pensava che lo spettatore non avrebbe capito se non si fosse soffermato a lungo anche sul più insignificante particolare. Il film tratta anche il tema del coming out e della possibilità di essere soggetti ad attacchi omofobici, ma lo fa solo di striscio, quasi come se dovesse farlo per dovere, un incidente di percorso, ma non era quella la storia e non ne da la soluzione ne la continuità. In effetti non lo era, tutta l’attenzione è centrata sulle due ragazze, tanto che tutti gli altri personaggi scompaiono completamente nella loro stupida ignoranza, quasi usati, usurpati e poi dimenticati. Lo sceneggiatore si affanna ad evitare il benchè minimo colpo di scena col pensiero che possa scalfire la ormai conosciutissima e vetusta “carriera di un amore”: l’ascesa e il declino. Certo non basta il moccolo al naso per fare un buon film, la ragazzina resta tale e non cresce nemmeno col passare degli anni e delle esperienze. La città dove si svolge il film non è focalizzata e il regista punta tutto su alcune scene ad effetto, da manuale del perfetto cinematografo: certo, ci riesce, ma non è così che si inventa il buon cinema.

Un film che non regge un ritmo veloce e scattante non dovrebbe superare i 90 minuti, qui la lunga tenuta, grazie alla musica assente e ad una fotografia mielosa, è sicuramente gradita ai seguaci di Leopold von Sacher-Masoch.

Voto:2-stelle

IMDbMymovies ♦ Opensubtitles




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.