L’albero (2010)

03/07/2011 by Maurizio
2010, Australia, Drammatico, Film dell'Oceania, Film Europei, Francia, Germania, In uscita in Italia, Italia, Romantico divider image
L'albero (2010)

Dawn e Peter O’Neil sono una coppia felicemente sposata con quattro figli. La loro vita scorre tranquilla fino a quando avviene la tragedia: Peter muore in un incidente stradale stroncato da un infarto, lasciando i famigliari nel dolore. L’unico sostegno  psicologico è il fico della Baia di Moreton, un enorme albero in giardino che costituisce un rifiugio per rilassarsi e nello stesso tempo diventa un gioco per i bambini. Tra questi c’è Simone, la figlia  di 8 anni la quale dice di  sentire il padre attraverso i rami dell’albero e i fruscii delle foglie, sensazione che provoca lo stupore e l’incredulità di tutti i componenti della famiglia. Ma un giorno bisogna prendere una decisione importante e per Simone non sarà facile accettarla.

L’albero di Julie Bertuccelli è un film ispirato alla favola “Padre nostro che sei nell’albero” di Judy Pascoe, riuscito per metà nell’intento di raccontare questo bellissimo rapporto tra il gigantesco albero e la piccola Simone. Il difetto principale è di aver limitato le scene che stanno alla base del racconto, cioè quelle in cui Simone dialoga con il padre attraverso il fico, senza troppo concentrarsi sul loro rapporto. È vero anche che un film con questo soggetto ha bisogno di una sceneggiatura articolata con parecchi avvenimenti e la favola di Pascoe  non aiuta sicuramente. Bellissime le musiche di Grégoire Hetzel e come sempre molto espressiva l’interpretazione  di Charlotte Gainsbourg nel ruolo della madre, anche se ancora oggi è ricordata per il suo ruolo crudele in “Anticrist” di Lars Von Trier.

Tutto sommato un risultato sufficiente grazie alla tenerezza dimostrata da Morgana Davies, una bambina molto capace e scelta  grazie ai lunghi provini che il regista ha dovuto affrontare nella fase preparativa del suo lavoro.

In uscita in Italia l’8 luglio 2011, in Australia The tree ha ottenuto un discreto successo anche se le aspettative per l’Europa non sono buone visto il suo genere di nicchia. Buona visione!

Voto:

IMDb ♦ Mymovies ♦ Acquista ♦ Italianshare ♦ OpensubtitlesCinema su Facebook




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.