L’istruttoria è chiusa: dimentichi (1971)

14/12/2010 by Maurizio
1970 - 1979, Crimine, Film Europei, Italia, Thriller divider image
L'istruttoria è chiusa: dimentichi (1971)

Negli anni ’70 in Italia ci fu il boom dei film del genere poliziesco, dove si vedevano rapine, sparatorie, feriti, interrogatori.

Non tutti ricordano però film passati in sordina che raccontano la vita carceraria dei detenuti, di come bisogna convivere in una cella frequentata da criminali di vario genere. Tra queste pellicole, una da ricordare è senza dubbio L’istruttoria è chiusa: dimentichi di Damiano Damiani, tratta dal romanzo Tante sbarre di Leros Pittoni.

Damiano Damiani è un regista specializzato in film di genere mafioso, storie criminali; da citare senza dubbio Confessione di un commissario di polizia al procuratore della Repubblica, L’avvertimento, Pizza connection e la serie televisiva che lo consacrerà nel 1984 La Piovra.

Il film vede come protagonista Vanzi (Franco Nero), molto bravo a fare la parte dell’architetto finito dietro le sbarre da innocente, che deve affrontare la vita dura del carcere e cercare di non farsi dei nemici perchè altrimenti per lui sono guai.

A fare da sfondo, storie parallele di detenuti ergastolani, poliziotti corrotti, avvocati nemici, boss malavitosi. I soldi sono l’unico rimedio per salvarsi; chi è fortunato paga, corrompe le guardie e avrà esaudite le sue richieste, altrimenti non rimane che aspettare, pregare e mettersi da parte.

Un film da denuncia sociale, crudo, tutto da seguire , altamente consigliato.

Musiche di Ennio Morricone

Voto:

[youtube]a7e673M7ZLI[/youtube]

IMDbMyMovies ♦ Acquista




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.