Martin Zandvliet – Applaus (2009)

30/09/2011 by Maurizio
2000 - 2009, Danimarca, Drammatico, Film Europei, Gli esordi alla regia, Paprika Steen divider image
Applaus (2009)

Una famosa attrice di teatro deve essere sempre ai massimi livelli artistici, ma per fare ciò che questo avvenga ci vuole la giusta serenità interiore per condurre una vita in modo stabile tra viaggi e successo. Non è il caso di Thea (Paprika Steen), una donna che ha avuto tutto, fin troppo, e che raggiunta un’età in cui la pelle sfiorisce e diventa rugosa, inizia un percorso decadente, buttandosi nell’alcool. Thea vuole a tutti i costi migliorarsi, tornare quella di una volta in cui era la madre felice di due bambini piccoli e sposata con un buon marito; quella stessa famiglia che l’ha abbandonata ma che, ancora una volta le da un’altra possibilità per farsi perdonare. E questa volta Thea ci prova, abbandona le bottiglie di whisky e si dedica in quello che sembrava essere perso, la vita dei suoi figli. Non è facile per l’attrice, spesso ricade in tentazione e sa, disperatamente, che potrebbe essere l’ultima volta per ritornare ad essere mamma.

Il debutto di Martin Zandvliet segna l’inizio di una possibile carriera cinematografica con la C maiuscola. Il suo Applaus convince, senza sfumature riesce a trovare la giusta direzione per emozionare,  grazie al personaggio di Thea, interpretata magistralmente da Paprika Steen che spesso riesce ad influenzare il pubblico per la sua ostinazione. Bella l’idea di fare recitare la protagonista in teatro per rappresentare la sua stessa vita reale, quella di una donna alcolizzata; una finzione che diventa reale, e qui Thea sa di essere sè stessa per la prima volta, non un’attrice famosa in cerca di applausi.

Presentato in diversi Festival internazionali, in Italia hanno pensato bene di escluderlo, i motivi ovviamente rimangono misteriosi. Il cinema danese ci offre parecchi spunti di riflessione e si pone all’altezza degli altri Paese apparentemente più acclamati dai media. Per chi volesse vederlo, sono presenti i sottotitoli in inglese, meglio che niente.

Voto:

IMDb ♦ Mymovies ♦ Acquista ♦ Italianshare ♦ Opensubtitles Cinema su Facebook




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.