Miss Bala (2011)

04/04/2012 by Maurizio
2011, Azione, Drammatico, Film Americani, Messico, Recensioni divider image
Miss Bala (2011)

Il concorso di bellezza locale ” Miss Baja California” è un’occasione troppo importante per fare il salto di qualità nel magico mondo della moda, dove diventare famosi è il sogno di ogni ragazza. Se poi tra queste vi è Laura Guerrero, la possibilità che la speranza possa tramutarsi in realtà è una cosa possibile, vista la bellezza e le doti naturali che l’aspirante “Miss” possiede. Passato il primo turno, a Laura non rimane che presentarsi il giorno successivo con un vestito più adatto, ma invece che l’attesissimo provino, sarà un gruppo di narcotrafficanti a dare il benvenuto alla povera ragazza, quest’ultima rimasta coinvolta in una violenta sparatoria e sopratutto diventa una pericolosa testimone. Catturata dai malviventi, la modella sarà presa in consegna dal violento e rispettato boss Lino, che si prende cura di lei promettendole una facile vittoria al concorso di bellezza. Ora Laura suo malgrado è complice, sottomessa alla violenza dei narcotrafficanti, deve compiere azioni pericolose e rischiose per la sua vita, costretta da Lino ad entrare nel giro dell’ illegalità.

Presentato al Festival di Cannes 2011 nella sezione “Un Certain Regard”, Miss Bala del bravo regista messicano, Gerardo Naranjo, non raggiunge la famosa cinquina agli oscar 2012 come “Miglior Film Straniero”, rimanendo a secco di premi. Nonostante sia raccontata una buona storia, ispirata dalla cruda realtà in cui vengono uccisi  quotidianamente donne e bambini nelle disastrose periferie di Città del Messico, il film rimane compiuto solamente a metà, limitandosi a raffigurare la paura di chi deve affrontare, senza la propria volontà, gruppi di narcotrafficanti spietati disposti a tutto pur di ottenere gli introiti dovuti ai lori sporchi lavori. Il governo  in Miss Bala è quasi assente, quasi a voler dimostare una rassegnazione da parte della popolazione civile, oramai abituata ai numerosi omicidi che vedono spesso i propri  famigliari tra le vittime.

Sufficienza piena quindi, anche se, con maggior cura nella sceneggiatura, poteva venire fuori un ottimo prodotto come abbiamo visto negli ultimi tempi per mano di un grande regista messicano, Alejandro González Iñárritu, il migliore attualmente in Messico.

Ancora sconosciuta la sua data di uscita in Italia, disponibili i sottotitoli in italiano.

Voto:

IMDbMymoviesOpensubtitles




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.