Moebius (2013)

06/09/2013 by Renato Volpone
2013, Corea del Sud, Drammatico, Film Asiatici, In uscita in Italia, Recensioni divider image
Moebius (2013)

Moebius non è un film per tutti, ma è una grande lezione di cinema: in novanta minuti di assoluto silenzio sono gli sguardi, le sensazioni, la rabbia, l’esplosione dei sentimenti e la più pura violenza a tenere la scena.

Sconvolgente, lascia lo spettatore profondamente scosso e turbato, non gli lascia un attimo di respiro. Si resta senza fiato trattenuti sul filo di una lama che affonda sempre più nelle carni alla ricerca del piacere perduto, delle alte vette di un orgasmo impossibile percorrendo quella sottile linea che separa il piacere dal dolore. Il sacrificio non è fine a se stesso, non esiste perdono, ma solo la condivisione di un dolore: la sopravvivenza è una colpa, la differenza un emblema.

Recitato superbamente perché tutto giocato sull’espressione dei volti e nei movimenti, il film racconta una storia che penetra nell’immaginario dello spettatore senza lasciargli scampo: può forse cercare una fuga nella speranza di una violenza meno grave, meno menomante, che colpisca solo i sentimenti, ma la punizione è carnale, gli si restringe lo stomaco, chiude gli occhi, stringe i pugni, nel tentativo di evadere, ma resta lì, inchiodato, fino al finale che, sconvolgente più dl film, traccia in un secondo mille immagini, millenni di storia e mille volontà indotte all’autoflagellazione.

Da vedere solo con il coraggio di chi non si impressiona di fronte al turbamento di una sensualità dolorosa,

Voto:4 stellestella

IMDb Mymovies ♦ Opensubtitles




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.