Io sono morta (Short,2011)

11/02/2012 by Marinella
2011, Cinema indipendente, Film Europei, Horror, I vostri corti, Italia, Recensioni divider image
Io sono morta (Short,2011)

Quante volte avete sentito questo titolo nell’ultimo periodo? Tante vero?
Io sono morta è l’ultima fatica di Francesco Picone, giovane  regista che ci aveva già dimostrato ampiamente di che pasta è fatto nei lavori precedenti e con questo lavoro non solo vengono riconfermate indubbie capacità, ma Picone qui ha fatto il famoso salto di qualità, quel salto non sempre facile da compiere.

Se dovessi descrivere questo film utilizzando degli aggettivi sarebbero: limpido, claustrofobico, buio e maggiormente imprevedibile.

Purtroppo non potrò scrivere quello che andrebbe scritto o che vorrei semplicemente  scrivere per evitare spoiler…e qui sarebbe davvero un gran peccato…ma qualcosa si può sempre raccontare!

La storia, abbastanza comune nei film di genere ci introduce nella location della locandina e qui il significato che do alla parola “limpido”. Colori nitidi e una buona fotografia si lasciano apprezzare mentre i due protagonisti, Lisa (Elisa Forti) e Andrea (Federico Mariotti) si preparano a trascorrere del tempo insieme da buoni amici quali sono, ma Andrea non tarderà nel confessare i propri sentimenti a Lisa che, inaspettatamente per lui, non dimostrerà particolare entusiasmo, ma nonostante il disappunto di lei, lui insiste, vorrebbe provarci perchè lei è quella giusta. Lei è perfetta!

I colori caldi di un luogo al tempo stesso sinistro verranno presto messi da parte quando Andrea la sentirà gridare dopo che si era allontanata. Qui la classica corsa nel disperato tentativo di trovarla, ma quello che troverà non sarà piacevole e questo lo si apprende a vista d’occhio dal momento che non è l’originalità il vero pregio di questo film.

L’atmosfera da questo punto in poi diventa “buia”, un buio freddo che non lascia ben sperare..e in effetti c’è poco da sperare, sicuramente per Lisa alla quale verrà riservato un trattamento non proprio ospitale con una scena che mette i brividi sotto la pelle, anzi….sotto le unghie. Non che ad Andrea sia toccata sorte migliore ma se non altro non si troverà incatenato come un salame ad un tavolo in balia di una mente ovviamente deviata (Stefano Martinelli), anche se magari per via del suo disturbo ad un posto stretto, privo d’aria e“claustrofobico” quanto può esserlo un loculo – se ti ci rinchiudono mentre ancora sei vivo – avrebbe di gran lunga preferito il tavolo.

Anche qui è abbastanza deducibile quello che accadrà e forse anche le modalità in cui accadrà eppure ti inchioda facendoti scordare che a breve volgerà al termine. La predominanza del nero come sfondo gioca visibilmente in maniera congrua con la scelta delle luci, decise e fondamentali nelle scene importanti rendendo il film ancora più intrigante e angoscioso in una corsa contro il tempo e per salvarsi le chiappette che terminerà in un epilogo del tutto inaspettato, col quale il buon Francesco ha saputo abilmente dare una sferzata portando il film ad un livello superiore svestendolo dal suo vestito poco originale dal sapore troppo comune.

Ottime le musiche di Riccardo Iacono che in alcuni momenti sono così tese da potersi quasi infrangere sullo schermo. Altra nota di merito va al trucco di Andrea marmugi decisamente ben curato e reale.

Le uniche, a mio avviso, parti poco convincenti le ho trovate nel dialogo iniziale dei protagonisti  – che successivamente regalano comunque una buona e convincente interpretazione – nell’identità dello svitato di turno sul quale avrei “giocato” maggiormente e “nell’effetto tagliola”, per il resto questo corto di soli 17 min è un lavoro sicuramente riuscito nel quale viene evidenziata la notevole crescita di questo regista che ha curato anche la maggior parte del lavoro che sta dietro.

Io sono morta è in finale apprezzabile sotto più punti di vista soprattutto dal lato tecnico e darà sicuramente molte soddisfazioni a Francesco e a tutti coloro che vi hanno preso parte!

IMDb ♦ Mymovies ♦ Opensubtitles ♦ Cinema su Facebook

Voto:Io sono morta (Short,2011)

[Di Marinella landi - www.nonsologore.it ]




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.