Mr Nobody (2009)

16/03/2011 by Luca
2000 - 2009, Belgio, Canada, Drammatico, Fantascienza, Fantasy, Film Americani, Film Europei, Francia, Germania, Jaco Van Dormael, Romantico divider image
Mr Nobody (2009)

Ci sono film che riescono a passare inosservati, e quando li si scopre e li si ammira ci si chiede com’è possibile che sia potuto accadere.

Nemo Nobody è un ultracentenario, l’ultima persona ad essere ancora mortale in futuro in cui l’umanità ha sconfitto la morte grazie alle cellule staminali dei maiali (sic!). Sta per morire, e l’evento è coperto massicciamente dai media, che vogliono sapere la sua storia; lui però fa fatica a ricordare, pensa di avere ancora 34 anni e la sua unica certezza è la storia d’amore che ha avuto con..   Grazie all’ipnosi ed ad un giornalista, ecco le sue storie.

Grazie all’uso della teoria delle stringhe e ad una delle teorie dell’origine del Big Bang, il film si suddivide in diversi filoni temporali non lineari. Per farla breve, la prima ammette universi paralleli che s’intrecciano, mentre la teoria del Big Bang usata è quella per cui l’universo, una volta esaurita la sua espansione, si restringa in uno spazio infinitesimo per poi riesplodere nuovamente in un nuovo ciclo di espansione. Usando questi presupposti, il film è diviso in quattro periodi temporali: l’infanzia di Nemo, la sua adolescenza, l’età adulta ed infine il Nemo attuale che racconta la storia.

Nemo vive con la sua famiglia in una cittadina inglese, ma quando ha 9 anni i genitori divorziano: sceglierà di andare a vivere con la madre in Canada o rimarrà con il padre? O farà entrambe le scelte? In un caso conoscerà il vero amore della sua vita, Anna, la figlia del nuovo marito della moglie, e s’innamoreranno perdutamente; nell’altro caso l’amore avrà il volto di Elise, una compagna di scuola tendente alla depressione.

Gli anni passano e Nemo è un adolescente: riuscirà a conquistare il cuore di Elise o s’imbatterà in Jeanne, la terza possibile moglie? La storia con Anna continuerà o le loro strade si divideranno? O tutti i casi? Quando sarà adulto, quale sarà il lavoro di Nemo: un documentarista televisivo o uno scrittore di fantascienza? Avrà figli? e con chi?

E via così, per innumerevoli possibilità. Realtà e finzione si mischiano in un intreccio impossibile da distinguersi, come la salsa di pomodoro e il purè una volta mischiati. Al giornalista che, smarrito, gli chiede quale versione della sua storia sia quella giusta, risponde: ‘Ognuna di queste vite è quella giusta! Ogni percorso è il percorso giusto. Tutto sarebbe potuto essere qualsiasi altra cosa, e avrebbe lo stesso significato.’

La trama può sembrare fin troppo arzigogolata e difficile da seguire, ma, passati i primi momenti di smarrimento, si viene rapiti e catapultati nel film. Come se la storia non fosse un valido motivo per vederlo, Mr Nobody è un piacere da guardare, una gioia per gli occhi, una tripudio d’immagini e colori. Infine vanno fatti i complimenti al montaggio, che riesce a districarsi magnificamente tra le varie parti della trama. Una menzione anche al trucco e agli effetti speciali, che con le stesse tecniche usate con Brad Bitt in Benjamin Button, invecchiano brillantemente Nemo. Ultime, ma non certo per importanza, le musiche, perfette e coinvolgenti in ogni momento del film.

Tutto questo lo si deve a Jaco Van Dormael, regista e sceneggiatore, che sforna, a mio parere, un piccolo capolavoro passato ingiustamente sotto i radar dei più. Van Dormael è un regista belga praticamente sconosciuto, a ‘riposo’ da ben 13 anni e conosciuto per Toto le heros – un eroe di fine millennio.

Parlando del cast, Nemo nell’età adulta è interpretato da Jared Leto, attore del sottobosco visto in Requiem for a dream e più famoso per essere il cantante dei 30 Seconds to Mars: un artista polivalente che si trova a suo agio nei panni di Nemo Nobody tanto quanto come frontman sul palco. Diane Kruger (Pour Elle) interpreta Anna, il grande amore di Nemo, mentre Sarah Polley (La vita segreta delle parole) è Elise, la seconda possibile moglie.

Come e perché me lo sia fatto scappare a suo tempo non lo so, ma ora che voi ne siete a conoscenza non avete più scuse per non guardarlo, possibilmente con un video di ottima qualità. Potreste non apprezzarlo come ho fatto io, ma è sicuramente uno dei film da vedere almeno una volta nella vita. E ricordatevi, ‘finché non si è scelto, tutto resta possibile’.

  • European Film Awards 2010: premio del pubblico
  • Sitges – Catalonian International Film Festival 2010: miglior trucco
  • Stoccolma Film Festival 2010: miglior film
  • Festival di Venezia 2010: Osella d’oro, premio Biografilm

Voto:

IMDbMymoviesOpenSubtitles


5 Responses to Mr Nobody (2009)

  • L’ho trovato molto interessante il film, forse troppo lungo….bellissimo sito

    Rispondi


    • Preso dalla foga della recensione ho tralasciato questo punto. In effetti la durata (2h30) può essere vista come un punto negativo perché potrebbe far calare l’attenzione, ma è una cosa soggettiva..

      Rispondi


  • E’ una vergogna che un film del genere non sia stato distribuito in Italia, regia da premio oscar, un attore protagonista che non ha da invidiare nulla a nessuno, colonna sonora che spesso toglie il fiato e un finale da brividi, tutto impastato con un montaggio alla Malick.. posso capire che film di un certo spessore possano risultare “pesantii” per il pubblico non abituato, ma non dare fiducia a questo regista Belga che ha sfornato solo chicchette è una mossa da ignoranti, mossa che paradossalmente ha comunque un merito (che ironia, qualsiasi scelta venga compiuta porta con se il medesimo significato), ovvero quello di lasciare a chi avrà la briga di vedersi questa deliziosa opera, il piacere di godersela in lingua originale… e ne vale decisamente la pena..

    P.s. credo esista anche una petizione on-line per far si che questo piccolo capolavoro dei giorni nostri sia diffuso al grande pubblico… io contribuisco

    Rispondi


  • Un grande, grandissimo film, probabilmente tra i migliori degli ultimi 20 anni. Un film che rasenta l’opera totale. MERAVIGLIOSO!

    Anche io ho scritto un’analisi a riguardo, se ti va datele un’occhiata :)
    https://mgrexperience.wordpress.com/2016/09/16/mr-nobody-di-jaco-van-dormael

    Rispondi




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.