Nobody Else But You – Poupoupidou (2011)

13/05/2013 by Maurizio
2011, Commedia, Crimine, Film Europei, Francia, Mystery, Recensioni divider image
Nobody Else But You - Poupoupidou (2011)

Tutti hanno sentito almeno  una volta la celebre canzone di una star dai capelli biondi che faveva : “I wanna be loved by you, just you, nobody else but… you, poupoupidou..”. Ovviamente la persona in questione è la grandissima Marylin Monroe, la quale ancora oggi è la fonte d’ispirazione di molte donne per il suo stile inimitabile.

Il regista Gérald Hustache-Mathieu prende spunto proprio dalla famosa canzone per intitolare il suo  Poupoupidou, una scelta controcorrente come lo sono le sue idee visionarie che ritroviamo spesso in alcune scene, che ricordano il grande Federico Fellini. Nobody Else But You, questo il titolo internazionale, racconta la storia di un noto scrittore di successo, David Rousseau, in piena crisi d’ispirazione che un giorno si reca nella cittadina di Mouthe per ricevere l’eredità del padre appena mancato. Improvvisamente arriva la tragica notizia della morte di Candice Lecoeur, una celebre giornalista televisiva trovata senza vita sotto la neve, famosa per l’icona del formaggio Belle de Jura. David capisce che c’è qualcosa di strano in questa misteriosa morte e decide di investigare grazie anche all’aiuto di un gendarme che non crede alla tesi del suicidio. In più la storia diventa ancor più oscura  dopo che lo psicologo di Candice rivela che la nota giornalista fosse convinta di essere Marylin Monroe. Tutti questi fatti  sono  le basi per il suo prossimo romanzo.

Da qui si capisce perchè la figura della celebre bionda che ha fatto sognare intere generazioni ricopra un ruolo fondamentale per comprendere  importanti elementi psicologici sul personaggio di Candice Lecoeur, intepretata ottimamente da Sophie QuintonGérald Hustache-Mathieu mescola una buona dose di mistero basandosi su uno stile noir, dove alcuni critici lo hanno paragonato  a David Lynch, grazie alla giusta ambientazione e alle ottime atmosfere che si vedono in molte scene. Giustissima la scelta di raccontare il soggetto, scritto dallo stesso regista in collaborazione con Juliette Sales, nella freddissima cittadina francese di  Mouthe, che grazie ai suoi paesaggi innevati trascinano lo spettatore in un’ atmosfera magica.

Nessuna probabilità di uscita in Italia, un vero peccato viste le ottime qualità del regista che si può costruire un nome importante a livello europeo. Buona visione!

Voto:3 stelle

IMDbMymovies Opensubtitles




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.