Once (2006)

01/02/2011 by Luca
2000 - 2009, Drammatico, Film Europei, Irlanda, Musica, Oscar, Romantico divider image
Once (2006)

Ci si può innamorare di un film?

Ci sono film per cui non ci sono mezze misure: o li si ama o non li si sopporta. Once è uno di questi, ed è pura poesia (forse si è capito da che parte sto). E’ un film low low budget e nasce dall’idea di John Carney, ex bassista dei The Frames, e di Glen Hansard, il cantante, di fare un film fatto sulle loro canzoni. Così raccolgono familiari, amici e risparmi, trovano pochi finanziamenti (alla fine saranno poco più di 100.000€)  e cominciano a girare con due telecamere digitali.

La storia è quella del ragazzo la cui storia d’amore finisce malamente e da Londra ritorna a Dublino; qui aiuta il padre nel negozio di riparazioni e nel (tanto) tempo libero suona per strada le sue canzoni cercando di arrotondare. Tra i passanti colpiti dalla sua bravura c’è una venditrice ambulante di rose (la cantante ceca Markéta Irglová, collega e compagna di Glen Hansard), anche lei con il talento per la musica. I due fanno conoscenza confidandosi le proprie storie attraverso le canzoni e così passa tutto il film, in un istante che si vorrebbe far durare all’infinito.

In effetti, a buttarla giù così, non sembra una sceneggiatura originale, ma a ben vedere la storia passa in secondo piano perché un punto di forza del film è che fatto sul niente, e dal niente può permettersi qualsiasi cosa, giusto avendo come base un po’ di passione. Ma il vero asso nella manica sono le canzoni, splendide e commoventi: canzoni presenti e cantate per la maggior parte del film che lo rendono simile ad un musical, balletti esclusi; le canzoni e le voci di Glen e Markéta, dolci, avvolgenti e penetranti.

A volte non serve soffermarsi sulle tecniche di regia, sulle sbavature di sceneggiatura o sulla fotografia volutamente o forzatamente povera, basta farsi trascinare aprendo il proprio cuore.

Da fuori, Once non sembra granché, ma ha un gran fascino; non sai esattamente dove sia, ma c’è, e ti riempe completamente ogni volta che ti avvicini.

  • Oscar 2008: miglior canzone (Falling Slowly);
  • Sundance Film Festival 2007: premio del pubblico;
  • Indipendent Spirit Awards 2008: miglior film straniero
  • National Board of Review Awards 2007: miglior film indipendente

Voto: 

IMDbMymovies ♦ Opensubtitles


3 Responses to Once (2006)

  • Anche io appartengo alla schiera di quelli che lo amano. Il film non è mai stucchevole, ma autenticamente romantico. Stupenda la colonna sonora. Falling Slowly in primis! Credo che lo riguarderò presto!

    Rispondi


  • bellissimo, io l’ho adorato. Mi sono emozionata tantissimo, spero di riuscire a rivederlo presto.
    L’ho messo persino nei film da vedere assolutamente nel mio blog.

    Rispondi




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.