Passioni e desideri (2011)

01/07/2013 by Renato Volpone
2011, Austria, Brasile, Drammatico, Film Americani, Film Europei, Francia, Gran Bretagna, Recensioni, Romantico divider image
Passioni e desideri (2011)

Un film che trabocca di “passioni e desideri” nel vero senso della parola, in un gioco che fa il giro del mondo e lega, tornando alla teoria dei “sei gradi di separazione”, personaggi così differenti e lontani tra di loro.

Il film è girato in almeno sei lingue diverse e per questo motivo è indispensabile vederlo in lingua originale. Lingue, origini e Paesi differenti per un viaggio che ruota a 360 gradi attorno al destino, all’amore, alla fortuna, alla passione, all’abbandono, all’elaborazione del lutto. I sentimenti vengono posti su di un tavolo freddo e sezionati, ogni parte di essi finisce in una sorta di frullatore che tutto rimescola e produce il destino dei protagonisti. La forza di volontà, il coraggio mancato, la sventatezza di un momento o il rimpianto e la paura. Tutto con forza si aggrappa alla vita che ogni giorno definisce storie come quelle che ci sfiorano, che ci sono accanto e che ci fanno palpitare di curiosità o di emozione. A volte rasentano l’estremo, a volte ci entrano dentro per trasformarsi in esperienze. Una colonna sonora strepitosa ci accompagna tra una città e l’altra, volti che ritornano e che si ricompongono in un abbraccio o un bacio perduto, oppure in un compromesso scomodo o ancora in una delusione ineluttabile.

Fernando Meirelles forse è troppo buono, troppo spesso trova la via di fuga, la giusta strada, e condanna solo gli approfittatori, ma un po’ di ottimismo e di buona speranza fa bene al cuore.

Voto:3 stelle

IMDb Mymovies ♦ Opensubtitles

 




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.