Perfetti sconosciuti (2016)

19/02/2016 by Renato Volpone
2015, Commedia, Film Europei, Italia, Recensioni divider image
Perfetti sconosciuti (2016)

La famiglia borghese si incontra a cena, tre coppie di amici più un single perché lei non stava bene. Ognuno di loro con le sue crisi esistenziali, il peso del matrimonio, le difficoltà nei rapporti, la voglia di trasgredire o più semplicemente il bisogno d’affetto. Sono gli amici di sempre, quelli che passano le serate insieme, che vanno in vacanza nello stesso posto e che condividono piccoli segreti e confidenze. Il gruppo dei maschi si antepone a quello delle femmine in una solidarietà di genere che si riscontra anche nella realtà. Una bella casa e l’eclissi di luna fanno da scenario ad un gioco improvvisato: tutti i cellulari sul tavolo e niente da nascondere tra le chiamate e i messaggi, giusto per dimostrare che nessuno di loro ha dei segreti o delle verità nascoste.

Paolo Genovese dirige magistralmente i soliti noti attori chiamati a rivestire il ruolo dell’italiano medio svelandone le debolezze, le frustrazioni e l’ipocrisia, soprattutto quest’ultima, che regna sovrana in un disegno di famiglia che sta solo sulla confezione esterna, ma che è meglio non scartare per non trovare quel torsolo di mela consumato dalla routine. Si ride un po’ all’inizio, in fondo è solo un gioco, ma ben presto la partita diventa bollente e le relazioni che si reggono sulla tela di un ragno si spezzano al minimo soffiare del vento della verità.

Un bel film per raccontare quella famiglia che non esiste più o che forse non è mai esistita se non come eccezione ad una regola più generale votata all’individualismo sfrenato, all’egoismo e in fondo all’abbandono.

Voto:4 stelle

IMDb ♦ Mymovies ♦ Opensubtitles




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.