Il ragazzo con la bicicletta (2011)

27/01/2012 by Maurizio
2011, Belgio, Drammatico, European Film Academy, Festival di Cannes, Film Europei, Francia, Italia, Recensioni divider image
Il ragazzo con la bicicletta (2011)

Tornano in sala i fratelli Dardenne dopo i successi di Rosetta e L’enfant, entrambi premiati con la Palma d’oro al festival di Cannes, e lo fanno attraverso una storia dai risvolti drammatici, in cui il ragazzino Cyril (Thomas Doret) affronta il mondo con rabbia, causa le molteplici delusioni che ha subito nonostante la giovane età. Cyril ama il padre che lo rifiuta, lo affida ad un centro di accoglienza per l’infanzia negandogli l’affetto paterno che un bambino può e deve avere, specialmente quando la madre è assente. Quindi per il giovane dodicenne non rimane altro che la sua bici, il mezzo che può trasmettergli ancora quella serenità temporanea, istintiva come il suo carattere formatosi da un’infanzia dura, senza quella stabilità familiare che fa la differenza rispetto alla spensieratezza di altri ragazzini coetanei. Rifiutato quindi dal padre, Cyril viene a contatto con Samantha, una parrucchiera che decide di tenerlo con sé nei fine settimana. Ma non sarà facile per la donna confrontarsi con il giovane, specialmente quando quest’ultimo inizia a frequentare un piccolo teppista che facilmente può deviarlo in brutte strade.

Senza troppo badare ai vari personaggi della storia, i fratelli Dardenne vogliono porre l’attenzione solamente sul protagonista, trascurando il personaggio materno di Cyril, mai citato per tutta la storia; una buona scelta per tenere lo spettatore attento senza porsi troppe domande su come sia stata la vita passata del giovane adolescente, dando maggior peso al suo aspetto psicologico molto difficile da affrontare. Infatti nella prima parte il protagonista risulta essere alquanto odioso per chi vede il film, assumendo il tipico atteggiamento di un bambino capriccioso e maleducato e meritandosi solamente degli schiaffi per come reagisce nei confronti degli adulti, che invece vorrebbero regalargli quell’affetto che non ha. Bravissima Cécile De France nella parte di Samantha, quella donna angelica piombata su Cyril, l’unica in grado di comprenderlo ed essere accettata dal povero e sfortunato ragazzino dai capelli biondi e la maglietta rossa che lo contraddistingue.

Il ragazzo con la bicicletta è passato quasi inosservato nelle nostre sale, troppo poco commerciale secondo i canoni cinematografici ma sicuramente di buona qualità. Si trovano facilmente i sottotitoli in italiano.

  • Festival di Cannes 2011: Grand Prix Speciale della Giuria
  • Premio Flaiano 2011: Premio alla regia
  • European Film Awards 2011: miglior sceneggiatura
  • Seminci 2011: menzione speciale ai giovani attori

Voto:Il ragazzo con la bicicletta (2011)

IMDbMymovies Opensubtitles ♦ Cinema su Facebook




bottom round image

footertop right
© 2011 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: