Torino 30 – Robot & Frank (2012)

13/12/2012 by Luca
2012, Commedia, Crimine, Drammatico, Film Americani, Recensioni, Sci-Fi, Speciale festival di..., Stati Uniti, Torino Film Festival divider image
Robot and Frank (2012)

Robot e Frank racconta la storia del rapporto tra un ladro in pensione ed un robot domestico; dal titolo non si direbbe vero?

Frank  (Frank Langella) è un uomo che vive da solo in una casa nello stato di New York e sta scivolando lentamente nella demenza e nell’alzheimer, è ancora in grado prendersi cura di se stesso, ma sta diventando smemorato. Quanto smemorato non ce ne rendiamo conto in un primo momento.

Il film è ambientato nel futuro prossimo, tra le nuove tecnologie disponibili ci sono i robot domestici, e il figlio di Frank, Hunter (James Marsden) essendo preoccupato e vivendo lontano dal padre, decide di regalargliene uno. Frank inizialmente non vede di buon occhio il robot, che gli fa seguire una dieta equilibrata, gli pulisce casa e gli fa fare moto, ma ben presto l’uomo ci si affeziona e scopre alcune doti nascoste, come ad esempio la capacità di scassinare le serrature.

In città la biblioteca sta per chiudere e Frank decide di rubare una vecchia copia del Don Chisciotte – leggera similitudine tra il protagonista del libro e del film – per regalarla a Jennifer (Susan Sarandon), la bibliotecaria di cui è invaghito. Il colpo riesce, Frank ritrova il gusto delle vecchie abitudini, e ben presto si trova a pianificare un altro furto. A complicare le cose arriva la figlia Madison (Liv Tyler), fervente anti-robot, che si sistema a casa del padre per convincerlo a non usare l’androide.

Diretto da  Jake Schreier e scritto da Christopher D. Ford, al loro esordio nei rispettivi campi, Robot e Frank, pur essendo una commedia che si tiene su toni leggeri e a tratti divertenti, ha alcuni spunti di riflessione: l’assistenza robotica è un argomento che sta iniziando a prendere piede, quanto meno nei progetti sperimentali, e in particolare l’assistenza agli anziani potrebbe diventare la regola nell’arco di qualche decennio; inoltre tra Frank e il Robot s’instaura un rapporto affettivo, anche se si tratta di una cosa unidirezionale, visto che il Robot ricorda spesso che non è programmato per provare emozioni.

Il resto del cast fa da buon supporto, ma la scena è tutta per Langella, in una delle sue migliori interpretazioni.

Passato al recente Torino Film Festival, il film ha vinto il premio Alfred P. Sloan assegnato al miglior film ‘tecnologico’ all’ultimo Sundance. Ignota per ora la data d’uscita in Italia.

Voto: 

IMDbMymovies ♦ Opensubtitles




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.