Samba (2014)

12/05/2015 by Renato Volpone
2014, Commedia, Drammatico, Film Europei, Francia, Recensioni divider image
Samba (2014)

Samba, il nuovo film di EricToledano e Olivier Nakache, pur mantenendo il genere leggero della commedia, va decisamente oltre la buona onestà di “Quasi amici” ed entra nel profondo del “mistero” immigrazione.

Samba è un immigrato irregolare senegalese, giovane, forte, lavoratore, ma lo Stato francese non ha posto per lui perché mancano i presupposti per legalizzarlo. Si entra così in un mondo sconosciuto, fatto di fatica, di umiliazioni, di lavori che “neanche dopo tre docce ti togli l’odore di dosso”. Dall’altro lato una società benpensante, pulita, rigida nelle sue regole, ma che non può sopravvivere senza lo sfruttamento di questo schiavi del terzo millennio. A rappresentare questo secondo mondo c’è Alice, donna manager fagocitata dal suo stesso lavoro che, in un impeto d’ira, sfracassa un cellulare sulla testa di un collega. Questi due mondi si incontrano, si attraggono, si amano, senza in fondo mai incontrarsi davvero, ma ognuno dei due è la chiave di volta dell’altro. Uno senza l’altro non potrebbero esistere.

Una novella a lieto fine ma che lascia dietro di sé profonde cicatrici come quelle sulla possente schiena di Omar Sy, che con Charlotte Gainsbourg, costruisce l’immagine della forza e della fragilità di quel pianeta nascosto che la gente si ostina a non vedere. Il benpensante è sempre pronto a criticare e a denunciare, facendosi carico della vergogna di uno sfruttamento senza pari per garantirsi il benessere, lontano da lavori che non vorrebbe mai fare.

Una lezione di vita che fa sorridere, ma che invita a pensare e che insegna che non bisogna provare vergogna nel tendere la mano a chi ancora troppo spesso guardiamo con sospetto.

Voto:4 stelle

IMDbMymovies ♦ Opensubtitles




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.