Sonny Boy (2011)

17/11/2011 by Maurizio
2011, Drammatico, Film Europei, Olanda, Recensioni divider image
Sonny Boy (2011)

Con Sonny Boy, l’Olanda si candida seriamente ad essere inserita tra i Paesi  finalisti al “Miglior film in lingua straniera” agli Oscar 2012. La regista Maria Peters, dopo alcuni anni passati a sceneggiare e produrre lavori minori, torna alla regia con grande personalità, raccontando una storia commovente ambientanta dagli anni ’20 fino alla fine della seconda guerra mondiale.

Il grande protagonista di Sonny Boy è il coraggio, interamente assorbito dal personaggio principale del film, Waldemar Nods ( uno strepitoso Sergio Hasselbaink), un giovane di colore che lascia il meraviglioso Suriname per trasferirsi in Olanda in una città dove può finalmente studiare e sperare in una vita migliore. Qui il ragazzo viene ospitato da Rika van der Lans, una donna con quattro figli più vecchia di lui ma ancora affiscinante, la quale un giorno scopre che il suo dolce marito la tradisce con la domestica. La donna decide di lasciare il compagno, che nonostante tutto ama ancora la moglie; l’arrivo di Waldemar scatena in Rika la passione che si era persa, facendo scattare la scintilla dell’amore e dando alla luce un quinto figlio, questa volta dalla pelle scura che fa scandalizzare parecchio le opinioni della gente, sopratutto del proprietario di casa, il quale decide di cacciare immediatamente la coppia con i cinque bambini al seguito. Fortunatamente Sam, un anziano di origine ebree, aiuta la numerosa famiglia a sistemarsi dando a loro un lavoro che permette a Waldemar di proseguire gli studi, nonostante abbia ricevuto nel frattempo numerose porte in faccia per la sua razza tanto odiata dai nazisti, quest’ultimi arrivati ad insediare la città.

Dalla storia si capisce quanto sia fondamentale avere il supporto di qualcuno per sopravvivere, sia in una fase pre-guerra, sia durante i conflitti bellici dove un giorno ci si trova in un campo di concentramento senza motivo. La storia di Waldemar è importante perchè fa riflettere sul suo stato d’animo, sempre allegro come quando era un bambino che nuotava spensierato nelle acque del Suriname; ora l’uomo vive di pensieri che sono l’unico motivo per vivere e sperare un giorno di rivedere la sua amata Rika e il suo meraviglioso bimbo, il suo “Sonny Boy”.

Attualmente non ci sono date di uscita in Italia, aspettiamo l’esito delle candidature per sperare che il film possa avere maggiore visibilità. Nel frattempo sottotitoli in inglese.

Voto:

IMDb ♦ Mymovies ♦ Acquista ♦ Opensubtitles ♦ Cinema su Facebook




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.