Sound of noise (2010)

07/07/2011 by Luca
2010, Commedia, Crimine, Festival di Venezia, Film Europei, Francia, Musica, Romantico, Svezia, Thriller divider image
Sound of Noise (2010)

Citando uno dei protagonisti del film, ‘È pericoloso, è illegale, e cambierà il mondo”; beh Sound of noise non cambierà il mondo del cinema, ma è sicuramente originale, una ventata di aria fresca nei canoni delle sceneggiature, ma che comunque non stravolge nulla.

Parte della scena la prende Amadeus, poliziotto, che viene da una famiglia di musicisti: il fratello è un famoso e rinomato direttore d’orchestra, mentre Amadeus è totalmente privo di senso musicale, tant’è che il non essere all’altezza delle aspettative di tutti l’ha portato ad odiare la musica.

I veri protagonisti sono però un branco di squinternati, anarchici, suonatori di batteria e di qualsiasi oggetto che possa essere trasformato in strumento di percussione. Sono riuniti da Sanna che organizza un concerto composto solo da 4 ‘canzoni’. Per dare un’idea sulla stravaganza dei brani, per la prima canzone (Doctor doctor, Give me gas in my ass), i musicisti suonano gli oggetti di una sala operatoria, usando lo stesso paziente come strumento.

Le indagini su questi ‘attacchi’ vengono affidate ad Amadeus che, forse a causa della sua insensibilità alla musica, si accorge di non riuscire più a sentire il suono prodotto dagli strumenti (o dalle persone) che la banda ha usato. Inizialmente preso per pazzo da colleghi e superiori, Amadeus è l’unico che capisce il piano della banda, che si concretizza in atti vandalici, originali, ma per lo più innocui. Venuto in contatto con Sanna, userà la banda per i propri scopi che si riveleranno in un climax finale più che adatto allo scopo.

Il debutto sul grande schermo per il duo Ola Simonsson e Johannes Stjärne Nilsson arriva da lontano, da ben 10 anni fa, quando fecero un corto, Music for One Apartment and Six Drummers, in cui 6 persone suonano gli oggetti presenti in un appartamento, con gli stessi attori che poi hanno preso parte a Sound of noise. Vedere il corto è utile per entrare nelle corde del film e capire se può piacere o meno.

Se si parte con l’idea di vedere un thriller probabilmente si rimarrà delusi, perché la sceneggiatura prende tutto con ironia, anche se in alcuni tratti bisogna avere un senso dell’umorismo particolare per apprezzare. Comunque sono affascinanti sia il montaggio che le musiche prodotte dalla band che, va detto, non sono in presa diretta, ma probabilmente registrate in studio.

Presentato e premiato a Cannes 2010, difficilmente avrà mercato in sala, più realisticamente si può sperare in un’uscita in dvd.

  • Festival di Cannes 2010: Premio della Giovane Critica

Voto:  

IMDbMymovies ♦ Acquista ♦ Italianshare ♦ OpensubtitlesCinema su Facebook




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.