The Chumscrubber- Il rapimento (2005)

19/01/2013 by Isabella
2000 - 2009, Cinema indipendente, Commedia, Drammatico, Film Americani, Film Europei, Germania, Recensioni, Stati Uniti divider image
The Chumscrubber- Il rapimento (2005)

Film indipendente del 2005 è un vero gioiello del cinema grottesco e drammatico.
Dean ha una famiglia come tante. Il padre che lo usa come cavia per i scuoi scritti di psicologia, una madre soffocante e un fratellino minore.  Il migliore amico di Dean è Troy.Un giorno Dean trova Troy morto, impiccato.
Troy non è solo il migliore e unico amico di Dean, ma è anche lo spacciatore della scuola e un gruppo di bulli è disposto a tutto per ottenere la scorta di droghe di Troy e così, sicuri che Dean sappia tutto, per costringerlo a confessare, rapiscono suo fratello. Peccato si tratti del bambino sbagliato.

Scorretto e violento, The Chumscrubber vi risucchierà negli eventi concatenati che il rapimento innescherà fino a raggiungere momenti paradossali e assurdi.
Una sceneggiatura ottima per un cast ricco tra cui spicca Jamie Bell (Billy Elliot, King Kong, Flags of our fathers) e Glenn Close.
La narrazione è condotta dalla voce fuori campo di Troy,decapitato, con tanto di testa sotto il braccio, che si unisce e mescola al personaggio del violentissimo videogioco del fratellino (quello vero) di Dean da cui trae il nome il film stesso.
La violenza del videogioco si mescola a quella reale e impacciata, ma non meno letale, degli adolescenti portando.
I temi affrontati sono molteplici, primo tra tutti quello più evidente della violenza o meglio dell’ educazione alla violenza da parte di televisione e videogiochi che contribuiscono a renderla poco reale e a distorcerne la percezione.
Altro tema è quello della famiglia, della sua assenza, dei suoi vuoti e mancanze.
Nel film infatti troviamo diversi scorci di nuclei familiari: quello di Troy dove una madre divisa tra dolore e senso di colpa non conosce niente del figlio e arriva a domandare a Dean di raccontarle qualcosa, di farle sentire chi fosse il ragazzo che aveva partorito. La famiglia di Dean, chiusa nell’ egoismo dei genitori e nei loro deliri privati, così presi da CHI sono loro da non riuscire a sentire cosa accade al loro figlio maggiore. Infine quella di Crystall dove la madre più che un genitore si comporta come un’ amica. Un’ amica indesiderata e piuttosto “leggera”, ma almeno quella madre-bambina è in qualche modo l’unico adulto a stare vicino a quei ragazzi, ad accoglierli in casa sua ed ascoltarli.

The Chumscrabber riesce a raccontare uno spaccato d’ America, gli adolescenti e le loro famiglie con toni provocatori e insolenti.
Perfetto il riepilogo finale, successivo ad una vorticosa “resa dei conti” dove ogni personaggio paga il proprio “debito”.  E Posin sa esattamente come far pagare i debiti.

Voto:3.5 stelle

IMDbMymovies ♦ Opensubtitles




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.