The Whistleblower (2010)

21/09/2011 by Luca
2010, Canada, Drammatico, Film Americani, Film Europei, Germania, Gli esordi alla regia divider image
The whistleblower (2010)

A volte si chiude un inferno per aprirne un altro. 1999, Kathryn Bolkovac (Rachel Weisz) è una poliziotta del Nebraska che ha bisogno di soldi per poter mantenere sua figlia. L’occasione le viene data con l’offerta di passare sei mesi in Bosnia alle dipendenze di un’agenzia di contractors (mercenari) per addestrare la locale forza di polizia e per mantenere la pace. Caschi blu ONU insomma. La guerra è finita da 4 anni, la popolazione sta lentamente cercando di rialzarsi dalle ceneri e qualcuno, come prevedibile, ne approfitta.

Dopo poco tempo sul posto Kathryn s’imbatte in un traffico di donne fatte venire con l’inganno dall’est e costrette a prostituirsi nei bordelli bosniaci, segregate e trattate come schiave. Il collegamento con l’IPTF (Squadra speciale di polizia delle Nazioni Unite) per cui lavora è immediato perché trova foto e video di suoi colleghi in compagnia delle ragazze.

Kathryn riesce a liberare due ragazze, ma molte vengono prelevate dalla polizia e mandate in altri bordelli. Il film si concentra sugli sforzi di Kathryn per convincere le due ragazze ucraine, Raya (Roxana Condurache) e Irka (Rayisa Kondracki, sorella del regista), ad identificare i loro rapitori. Kathryn promette incautamente protezione a Raya se lei accetta di parlare, con conseguenze disastrose. Con molte difficoltà Kathryn continua ad indagare per trovare i responsabili di queste atrocità e scoprirà a sue spese che il male molte volte si nasconde vicino.

Esordio alla regia per la canadese Larysa Kondracki. The Whistleblower, l’informatore, è uno di quei film da pugno nello stomaco, perché gli eventi raccontati si sa che sono successi, e succedono ancora ora, a due passi da noi. Il film si basa molto sul personaggio di Rachel Weisz, che rischia il proprio lavoro e la propria sicurezza per portare alla luce uno scandalo su larga scala. Pur essendo di parte (apprezzo molto la Weisz), la sua interpretazione è uno dei punti di forza del film, determinata ed ostinata quasi al fanatismo.

Il resto del cast si compone di Peter Ward (David Strathairn), unico alleato di Kathryn, specialista di questioni interne che contribuisce a farla uscire clandestinamente dal suo ufficio con le prove. Vanessa Redgrave è Madeilene Rees, il capo della commissione ONU sui diritti dell’uomo, che però rimane un personaggio poco sviluppato. C’è spazio anche per Monica Bellucci, che interpreta un funzionario delle nazioni unite responsabile del rimpatrio delle ragazze.

The Whistleblower racconta una storia così repellente da sembrare incredibile. La sua conclusione – nel pantano della guerra e delle sue conseguenze il traffico di esseri umani e la corruzione sono danni collaterali – è indicibilmente deprimente.

E come si scopre all’inizio del film, questa è una storia vera.

Voto: 

IMDbMymovies ♦ Acquista ♦ Italianshare ♦ OpensubtitlesCinema su Facebook




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.