Ti ho cercata in tutti i necrologi (2013)

07/06/2013 by Renato Volpone
2013, Film Europei, In uscita in Italia, Italia, Recensioni, Thriller divider image
Ti ho cercata in tutti i necrologi (2013)

Giancarlo Giannini passa dietro la macchina da presa e va in Canada per girare questo film di cui, comunque, è il protagonista. La storia ci parla di ricchi annoiati che, per provare emozioni, fanno battute di caccia con un umano come preda. 5 minuti di vantaggio, 20 minuti di battuta di caccia, se la preda sopravvive guadagna un sacco di soldi, altrimenti celebra il proprio funerale: nostro protagonista, giustappunto, lavora nelle pompe funebri.

Gli ingredienti ci sono tutti per fare un buon Thriller: l’originalità del soggetto, la bella donna, dolce e spietata, la tensione, le fughe e gli inseguimenti. L’insieme però non funziona, il film è lento, Giannini è incapace di entrare nel personaggio, sempre distaccato come se stesse da un’altra parte. Bella, invece, Silvia De Santis, in parte brava, ma a tratti troppo bambina per essere una donna d’alto rango.

Il film è un insieme di cinema italiano anni settanta e nuovo cinema americano che si salva un poco per la scelta delle musiche e per una buona fotografia. Comunque l’originalità della trama resterà drammaticamente impressa nella memoria dello spettatore, soprattutto perché rappresenta il male di vivere di una società che vede poveri disposti a vendersi e rischiare per avere un poco di superfluo e ricchi che, invece di costruire benessere e futuro, sprecano la loro esistenza in giochi violenti all’arancia meccanica….quanto mai vero.

Voto:2-stelle

IMDb Mymovies ♦ Opensubtitles




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.