Torino 31 – 2 automnes 3 hivers (2013)

26/11/2013 by Luca
2013, Drammatico, Film Europei, Francia, Recensioni, Speciale festival di..., Torino Film Festival divider image
2-automnes-3-hivers_600C

Una storia d’amore – si sa – può essere raccontata in decine di modi diversi, ma fondamentalmente si può riassumere in: X ed Y s’incontrano per caso, cominciano a frequentarsi, nasce La storia, ci sono alti, ci sono bassi e poi chissà. Stop. Tutto qui, o quasi. Quello che fa è come questa relazione viene raccontata, che è banale come osservazione lo so, ma c’è qualcosa di tonificante e stimolante nel fascino di 2 Automnes 3 hivers (2 Autunni 3 inverni) che è giusto ricordarlo, qualcosa che dà ad una storia come tante un tocco di poesia inaspettato.

Arman (Vincent Macaigne) ha 33 anni, un passato all’Accademia delle Belle Arti ed un presente confuso a Parigi; per mettere un po’ d’ordine nella propria vita comincia a corricchiare nel parco sotto casa e lì un sabato sbatte in Amélie (Maud Wyler). Il primo incontro non porta frutti e bisogna aspettare che la ragazza sia vittima di una rapina e che Arman – passando per caso – intervenga facendosi eroicamente accoltellare per far iniziare questa romantica avventura. A far contorno alla coppia c’è Benjamin (Bastien Bouillon), il migliore amico di Arman, vittima di un ictus che lo porta ad innamorarsi della sua ortofonista Katia (Audrey Bastien).

31TFF logoSébastien Betbeder, in concorso al 31° Torino Film Festival con 2 Automnes 3 hivers, non fa nulla di apertamente nuovo: ispirandosi alla Nouvelle Vague e girando in 4:3 (o quasi) su pellicola ‘a grana grossa’, mette dentro una buona dose di umanità, un po’ di nostalgia ed un umorismo costante, divide il film in capitoli e rompe il muro con lo spettatore facendo parlare gli attori direttamente al pubblico, un processo spesso artificiale, ma che qui funziona perfettamente. Inizialmente si rimane un momento spiazzati dallo stile registico, ma è proprio grazie a questo che la storia riesce a reggere per tutte la durata, con questa coppia di trentenni crea empatia verso lo spettatore. Una storia ‘reale’ che racconta il nostro tempo, il corpo fragile, l’incertezza dei sentimenti, la precarietà della vita, la necessità di incontrare l’anima gemella.

Il film ha già un distributore in Italia, ma non ancora una data d’uscita.

IMDbMymovies ♦ Opensubtitles




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.