Tulpa – Perdizioni mortali (2012)

21/07/2013 by Renato Volpone
2012, Film Europei, Horror, Italia, Recensioni, Thriller divider image
Tulpa - Perdizioni mortali (2012)

Torna Federico Zampaglione con un movie alla Profondo rosso. TULPA è uno stato mentale che crea nella persona una coscienza parallela dividendone il corpo ma non lo stato mentale che appartiene all’inconscio.

Claudia Gerini reduce dall’aristocratica dama di “la leggenda di Kaspar Houser” da un altro pessimo esempio di recitazione interpretando Lisa, una donna in carriera che passa le sue serata in uno strano Club privato. Lisa è perseguitata da un “TULPA” da lei creato e che non riesce più a governare, responsabile dell’atroce morte di tutte le persone che le stanno intorno. Peccato che Lisa non sembra neanche rendersi conto degli omicidi, ma il trofeo del primo le è stato messo proprio sotto il naso. Le torture sono davvero atroci e lo stile se da un lato riporta a Dario Argento,  dall’altro  ricorda i film con Vincent Price.

Manca comunque la ragionevolezza di una sceneggiatura sostenuta da una certa obiettività, così si riconosce l’assassino già a metà film, intuendolo dagli indizi e andando per esclusione. Le musiche sono banali e le atmosfere troppo ricercate per essere lugubri. La parte sensuale, infine, è totalmente artefatta.

Voto:stella

 

 

 

 

 




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.