Un fidanzato per mia moglie (2014)

13/11/2014 by Renato Volpone
2014, Commedia, Film Europei, Italia, Recensioni divider image
Un fidanzato per mia moglie (2014)

Davide Marengo sorprende con questa commedia che tiene sul filo della crisi una coppia.

Da una assolata e tranquilla Sardegna ad una laboriosa Lombardia il regista conduce i personaggi attraverso una storia che è quella del matrimonio, delle scelte obbligate e di quelle sbagliate. I problemi della coppia sono le distrazioni della vita, non quelle volute, ma quelle imposte. Camilla e Simone sono due ragazzi come tanti, si sposano a Cagliari e vanno a vivere a Milano, lui con un lavoro fisso, lei senza occupazione. L’unione è fondata solo sull’amore, ma quando non tutte le cose funzionano i rapporti si raffreddano e poi diventa difficile riallacciare il sentimento. Simone non sa più se l’ama o meno, lo scoprirà tentando la fuga gettandola tra le braccia di un altro. Ma la città è fatta di mille braccia che ti avvolgono, ti tentano, e non sempre chi ama è così ben disposto al tradimento. Camilla invece subisce la città grande, le cose che non vanno, sfogandole alla radio in una lista che appartiene a tutti come, ad esempi,o l’abuso da parte dei giornalisti della parola “emergenza”: tutto diventa emergenza anche quando non lo è. Così è la coppia, quando la crisi insiste, diventa emergenza, ma basta aprire gli occhi, capire l’altro, condividere le proprie tristezze e delusioni e l’emergenza se ne va: “le persone non possono essere felici sempre e non si scappa al primo ostacolo”.

Una commedia gradevole e garbata. La battuta al punto giusto fa ridere, ma il quadro disegnato è reale, veritiero e nessuno può sfuggirne. Ogni personaggio è parte di noi, ognuno di loro è un quadro nella galleria della vita, dove non sempre il finale è lieto come in questo film.

Voto:3 stelle

IMDb ♦ Mymovies ♦ Opensubtitles




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.