Vado a scuola (2013)

31/10/2014 by Renato Volpone
2013, Brasile, Cina, Colombia, Documentario, Film Africani, Film Americani, Film Asiatici, Film Europei, Francia, Recensioni, Sud Africa divider image
Vado a scuola (2013)

Vado a scuola è un documentario che racconta di 4 bambini dagli 11 ai 13 anni, in quattro diverse parti del mondo, che per andare a scuola devono percorrere lunghe e faticose distanze. L’intento è sicuramente buono, mette a confronto società arcaiche che hanno il desiderio di riscattarsi per un futuro migliore con il presente di un occidente comodo e sfrontatamente agiato.

Sulle orme di questi bambini e dei loro faticosi cammini, lo spettatore rimane incantato da magici e meravigliosi paesaggi: una natura incontaminata e lontana che fa crescere il desiderio di sentirne il magico silenzio. Peccato che il racconto sia volutamente melenso, pieno di eccessi di buonismo costruiti ad hoc: non vi è nulla di spontaneo in quello che si vede, o perlomeno non lo si percepisce, tanto che il percorso del bambino bengalese handicappato verso la scuola sembra volutamente riempito di ostacoli ed incidenti. Il doppiaggio in questo caso è veramente deplorevole in quanto non solo è inutile visto che i sottotitoli sarebbero davvero più naturali, ma costruito con un linguaggio obsoleto e adattato alla situazione per commuovere il pubblico con il solo esito di irritare irrimediabilmente lo spettatore dotato di un minino di intelligenza.

Il finale che racconta il futuro dei ragazzi è davvero troppo anche per l’animo più buono, visto che è ancora molto lontano a venire. A parte le immagini, la fotografia e la scelta dei soggetti, per il resto il film rappresenta il modo peggiore di fare informazione e documentare: non serve esagerare per raccontare delle realtà, basta attenersi ai fatti e guardare da lontano.

Voto:3 stelle

IMDbMymovies ♦ Opensubtitles




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.