Matteo Oleotto – Zoran, il mio nipote scemo (2013)

05/11/2013 by Renato Volpone
2013, Commedia, Film Europei, Gli esordi alla regia, In uscita in Italia, Italia, Recensioni divider image
Zoran, il mio nipote scemo (2013)

Battiston si conferma uno dei migliori attori del cinema italiano e Matteo Oleotto, il regista, una piacevole rivelazione.

Il film fa ridere, intenerisce e commuove. Siamo nella provincia friulana,  là dove le razze si mescolano e il confine tra gli stati diventa sottile. Paolo Bressan vive la vita di paese tra un lavoro rimediato, l’osteria e vecchi rancori: una prigione da cui vorrebbe scappare ma che lo avvolge in un tenero abbraccio. Improvvisamente la zia Anja (ma lui l’ha sempre chiamata Anna) muore nella vicina Slovenia e gli lascia in eredità un cane di porcellana e un ragazzo sedicenne un po’ autistico: Zoran. Zoran è un personaggio meraviglioso (egregiamente interpretato da Rok Prašnikar) che sembra uscito da un altro secolo. Zoran parla italiano perché glielo ha insegnato la nonna utilizzando due “capolavori” della letteratura (che nessuno conosce) ma che gli hanno lasciato un linguaggio forbito ed estremamente ricercato, gioca a freccette facendo sempre centro e ha un destino incerto davanti a sè. Il ragazzo però porterà una bufera nella vita degli abitanti del paesino, non una trasformazione epocale, ma un nuovo vigore negli affetti e nelle emozioni, rendendo la provincia noiosa un mondo magico e fantastico dove ci si può liberamente esprimere nei propri talenti condividendoli con chi ti circonda.

Le risate del pubblico sono spontanee e condivise, un po’ come se fossimo stati tutti insieme nell’osteria a bere vino. Un film che fa bene al cuore e alla mente.

Voto:4 stelle

IMDbMymovies ♦ Opensubtitles


3 Responses to Matteo Oleotto – Zoran, il mio nipote scemo (2013)

  • Era ora che qualcuno facesse conoscere un film ambientato nella nostra realtà goriziana con tutte le sfumature che essa rapresenta a livello etnico culturale (non parlo di quella alcolica già ampiamente aimè, conosciuta) spero che ne arrivino degli altri. Davvero complimenti a tutti.

    Rispondi


  • Ma quali risate ? un paio di sorrisi, ma ha me è sembrato che il film mancasse di ritmo, lento e
    diluito in una fotografia scura e cupa (ma perchè ?)

    Rispondi


  • francesco spoto ti voglio dire solo: “BRAVO!!!” io avrei detto alla fantozzi: “e una….” ma diro solo il film e’ una copia di rainman con un stile di cinema scandinava

    Rispondi




bottom round image

footertop right
© 2014 by Ultimociak

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.